Il San Francisco Gay Animals Zoo

A San Francisco si sta lavorando a uno zoo che ospita solo animali gay

di robo


L’omosessualità in natura esiste e lo sappiamo bene. Più volte abbiamo parlato su Queerblog di animali gay, siano essi pinguini o gatti o calamari o uccelli. Partendo da tale constatazione a San Francisco pensano di aprire uno zoo che ospita solo animali queer (i visitatori lgbt di razza umana avranno uno sconto del 10% sul biglietto, fanno sapere). Jose Aragon, presidente del dipartimento di Zoologia dell’Università di San Francisco, spiega:

Sappiamo per certo che ci sono animali bisessuali e omosessuali, in particolare i gatti. Ci sono anche quelli transgender e transessuali. Non c’è alcuna ragione per la quale gli animali che mostrano un comportamento diverso dallo stile di vita convenzionale non dovrebbero avere i loro zoo nella città famosa per le relazioni gay. Gli animali gay mostrano molti comportamenti non sessuali, abbiamo osservato amicizie, collaborazioni, la difesa dell’altro, la cura dei cuccioli, proprio come nel mondo umano. Inoltre, il fattore divertimento è molto alto questi animali cantano e ballano insieme in uno stile non dissimile da quello dei Village People.

Quest’ultima precisazione è una risposta agli oppositori dell’idea che sostengono che un tale zoo potrebbe traumatizzare i più piccoli dal momento che potrebbero vedere due zebre maschio mentre si accoppiano (come se le zebre – anche quelle etero – stessero lì sempre ad accoppiarsi: non sono un grande frequentatore di zoo, ma tutte le volte che ci sono andate non ho mai visto gli animali accoppiarsi…).

Il San Francisco Gay Animals Zoo dovrebbe aprire i cancelli nell’estate 2012. Non so a voi, ma a me l’idea piacere veramente poco…

Via | Giornalettismo
Foto | The Telegraph

I Video di Pinkblog

Eni: Palazzo Mattei si colora di arancione contro la violenza sulle donne