Adozioni gay: un’immagine emblematica

Una vignetta illustra le contraddizioni del negare l’adozione alle coppie gay

di robo


Gira in rete il disegno che vi mostriamo (e che trovate intero dopo il salto) a proposito delle adozioni da parte dei gay.

In una rappresentazione senza dubbio iperbolica viene illustrata una situazione che, purtroppo, va per la maggiore: a una coppia omosessuale viene negata l’adozione che viene invece concessa a una coppia eterosessuale. Poco importa se la famiglia etero è sfasciata e rappresenta un ambiente poco sano e poco importa che quella gay sia invece una famiglia in cui regna l’amore: insomma, anche se la coppia omosessuale rappresenta alla perfezione la patinata famiglia “Mulino bianco” non potrà mai accedere all’adozione, perché è una realtà che ha in sé il male. Se invece la famiglia eterosessuale è distrutta, fa niente: è pur sempre una famiglia normale, quindi non ci sono problemi per i figli (adottivi o naturali che siano). Certo, non tutte le famiglie etero sono così come quelle dell’illustrazione e non tutte le famiglie gay sono rose e fiori: ma l’estrema sinteticità della vignetta ha colto nel segno.

Perché, a giudicare da come la pensano in molti, nelle famiglie pare che non sia importante l’amore, ma quello che c’è tra le gambe.

Adozioni gay: una illustrazione emblematica

I Video di Pinkblog

Eni: Palazzo Mattei si colora di arancione contro la violenza sulle donne