Il bellissimo video della Honey Maid in risposta all’omofobia dei cristiani americani

A seguito della messa in onda di uno spot aperto a tutte le famiglie la Honey Maid ha ricevuto durissime critiche dalle associazioni cristiane USA. Ma la ditta non si è lasciata spaventare e ha realizzato un nuovo, emozionante video.

di robo

All’inizio dello scorso mese di marzo l’industria dolciaria statunitense Honey Maid aveva lanciato uno spot in cui si parlava di tutte le famiglie. Nel presentarvi lo spot qui su Queerblog scrivemmo:

Il prodotto sono i biscotti e lo stile è quello classico da famiglia felice che è ancora più unita dalla bontà dei prodotti: insomma, pubblicità. Ma con un aspetto particolare: non ci sono solo famiglie padre, madre e figli, ma diversi tipi di famiglie. Anzi, a dire il vero, lo spot inizia proprio con una famiglia composta da due uomini che si prendono cura di un neonato e poi, dopo, fa vedere quella eterosessuale.

Lo spot è piaciuto a molti, ma non a tutti. Tanto che la Honey Maid ha ricevuto diversi messaggi di critiche, tra cui quelli dell’associazione One Million Moms (associazione cristiana di genitori che si oppone, tra l’altro, ai matrimoni ugualitari e all’aborto) che in un comunicato affermava:

Nabisco [è l’azienda che produce gli Honey Maid, ndr] si dovrebbe vergognare per l’ultimo spot per i cracker Honey Maid e Teddy Graham dove tentano di normalizzare il peccato. Lo spot non solo promuove l’omosessualità, ma definisce sana la scena mostrata.

La Honey Maid non si è certo spaventata dei messaggi negativi che ha ricevuto e, anzi, li ha usati per lanciare un messaggio ancora più forte del primo. Ha incaricato due artiste di prendere i messaggi di odio e di trasformarli in un nuovo messaggio di amore, rivolto a tutti. È nato, così, un nuovo video che mostra quanto l’amore sia sempre più forte dell’odio. E, in più, risulta lampante dal nuovo video come i messaggi di odio siano molto meno di quelli di apprezzamento per la campagna. Forse anche noi dovremmo impegnarci a vederci di più il bello e il buono che c’è in giro.

PS: Guido Barilla, batti un colpo se ci sei!

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Ultime notizie su Omofobia

Tutto su Omofobia →