San Marino potrebbe riconoscere le unioni tra persone dello stesso sesso?

Il console onorario in Galles ha presentato domanda a San Marino perché venga riconosciuto il suo matrimonio con il compagno.

di robo

La Repubblica di San Marino potrebbe riconoscere il matrimonio tra persone dello stesso sesso celebrato all’estero.

Federico Podeschi, console onorario di San Marino in Galles, infatti, ha sposato lì il suo compagno Darren Williams e ora, naturalmente, desidera che il suo matrimonio sia legale anche nella Repubblica di San Marino. Ora la domanda di Federico Podeschi è al vaglio di chi di dovere a San Marino che dovrà esprimersi entro un mese.

Nel caso in cui San Marino approvasse la richiesta di Federico Podeschi (o, chissà, legiferasse proprio in favore del matrimonio ugualitario) diventerebbe lo stato sovrano più antico del mondo in cui le persone dello stesso sesso possono legalmente sposarsi. E chissà che tale decisione non abbia anche qualche influenza qui da noi.

Per quel che riguarda Federico Podeschi, poi, ha sempre parlato chiaramente a favore dei diritti delle persone LGBT, come quella volta che si scagliò contro Ratzinger paragonandolo a Hitler. Disse in quell’occasione:

[Il papa ha affermato] con decisione che la teoria sul genere confonde la distinzione tra uomo e donna e quindi potrebbe essere causa dell’«autodistruzione» della razza umana. Non è pensabile che i governi lascino che tale abuso dei diritti delle persone sia tollerato e non affrontato nella maniera dovuta.

E poi proseguì:

Le persecuzioni della Germania nazista nei confronti delle persone omosessuali sono state attuate in quanto gli omosessuali erano ritenuti un pericolo alla normale “mascolinità” e dunque un rischio di contaminazione per la razza ariana. Le dichiarazioni del Papa sono tanto diverse da queste? Siamo di fronte a un altro dittatore che si nasconde dietro una maschera religiosa? Certamente il Papa potrà affermare che la Chiesa Cattolica non sarà mai promotrice di azioni che possano danneggiare le persone gay e transgender e nemmeno di nessun altro atto di crudeltà. Ma c’è da notare che anche lo stesso Hitler non ha mai ucciso nessuno in prima persona…