Per il vescovo di Málaga il matrimonio gay apre le porte a quello tra uomini e cani

Dinanzi a un gruppo di studenti il vescovo di Málaga ha criticato duramente la legge spagnola che permette il matrimonio tra persone dello stesso sesso.

di robo

Nel corso di un incontro con oltre cinquecento alunni delle scuole religiose della zona, il vescovo di Málaga, Jesús Esteban Catalá Ibáñez, ha detto la sua sul matrimonio tra persone dello stesso sesso:

Quella del matrimonio omosessuale è una legge inventata dagli uomini. A questo punto si potrebbe parlare anche del matrimonio tra una neonata di tre giorni e un uomo di settanta anni o di quello tra un uomo e un cane.

E poi ha aggiunto:

La legislazione spagnola è la peggiore del mondo per quel che riguarda il matrimonio perché parla di coniuge uno e coniuge due, che potrebbe significare di tutto.

Il presule, poi, ha criticato anche duramente l’adozione da parte di coppie dello stesso sesso.

La polemica si è sollevata immediatamente, anche da parte di molti dei presenti che, però, non sono intervenuti direttamente, ma hanno preferito parlarne dopo (non dimentichiamo che sono ragazzi): “Non siamo d’accordo ma lo rispettiamo perché è il vescovo”.

Secondo il direttore del collegio in cui è avvenuto l’incontro, comunque, il vescovo è stato molto equilibrato (e meno male!) e ha confermato che quelle parole sono state pronunciate. La curia vescovile, visto il polverone mediatico che si è sollevato, ha pensato bene di emettere un comunicato in cui si afferma che il vescovo Jesús Esteban Catalá Ibáñez si è limitato a esporre “pedagogicamente ai giovani il senso del matrimonio cristiano”.

Le associazioni LGBT di Málaga hanno fatto sapere che denunceranno il vescovo sia perché ha offeso la dignità delle persone omosessuali sia perché esorta a non rispettare le leggi della Spagna.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Via | Ociogay

Ultime notizie su Omofobia

Tutto su Omofobia →