Emma e Nona on the road, viaggiando alla ricerca del femminismo

Si chiama Girldrive, ed è un blog che è tutto un programma. Le autrici, Emma e Nona, sono due giovani americane: Emma, fotografa, e Nona, giornalista e scrittrice. Si sono messe on the road dal 15 ottobre iniziando un viaggio, al tempo stesso vero e metaforico, attraverso il paese degli Stati Uniti e l'universo del femminismo.

Spostandosi coast to coast intervistano giovani donne sul significato odierno di femminismo, raccolgono commenti, impressioni e scattano fotografie di uno spaccato della società femminile americana. Le intervistate spaziano dalle femministe dichiarate a quelle che "io non sono femminista ma...".

Quale formula migliore per questa indagine se non quella del viaggio on the road? Le stesse autrici dichiarano di averlo scelto perchè una pietra miliare nella cultura americana, come momento di ricerca e cambiamento. Il viaggio è da sempre archetipo di ricerca, si parte per la ricerca o il ritrovamento di qualcosa. E un pò invidio queste giovani che partono alla ricerca del proprio graal: il dove e come vive o sopravvive il femminismo oggi.

Si fanno cantastorie di una realtà trasversale, che abbraccia diversità socio-culturali, etnie e religioni. Per raccontare come le giovani donne di oggi si rapportano "con la storia della libertà, l' uguaglianza, la gioia, l'ambizione, il sesso e l'amore". Uno specchio del passato e del presente e uno sguardo verso il futuro. Augurandoci che sia roseo, più che mai.

  • shares
  • Mail