Durante il Technology Hub, che si è svolto a Milano dal 7 al 9 giugno, sono state presentate alcune innovative applicazioni della stampa in 3D come ausilio alle persone con disabilità.

Grazie a queste tecnologie – sperimentate dal +Lab del Politecnico di Milano diretto dalla professoressa Marinella Levi – infatti è possibile realizzare, oltre a oggetti della vita di tutti i giorni, persino copie in miniatura di monumenti, fruibili dalle persone non vedenti:

“Abbiamo solo da imparare, loro le soluzioni le hanno già. Sono avanti. Apriamo le porte, loro arriveranno. Le difficoltà sono quelle economiche, il nostro laboratorio non è bellissimo, speriamo che la politica sappia ‘vedere’. Insegnamo noi ai politici a guardare lontano in modo che questi percorsi siano agevolati”

Sulla scia di questa esperienza sono nate iniziative come “Città tra le mani” per condividere il turismo accessibile con persone disabili (e non solo).

Via | Askanews

Iscriviti alla nostra newsletter
I video di Pinkblog Guarda di più
Altro su Monumenti Leggi tutto