Vacheron Constantin Tour de l’Ile: il più costoso del mondo

Un record lo ha già battuto: a un asta dello scorso aprile ha spuntato la cifra record di 1,5 milioni di dollari (la cifra più alta mai pagata per acquistare un orologio da polso). Ma, e forse è questo l’aspetto più interessante, al di là del suo valore (talmente elevato da risultare poco poetico ed

Un record lo ha già battuto: a un asta dello scorso aprile ha spuntato la cifra record di 1,5 milioni di dollari (la cifra più alta mai pagata per acquistare un orologio da polso).
Ma, e forse è questo l’aspetto più interessante, al di là del suo valore (talmente elevato da risultare poco poetico ed emozionale e un po’ anacronistico, non foss’altro perché difficilmente un orologio simile andrebbe indossato), il Vacheron Constantin Tour de l’Ile (prodotto in soli 7 esemplari rigorsamente numerati) è attualmente l’orologio da polso più complicato esistente al mondo (fino a qualche anno fa, secondo molti, lo scettro apparteneva al Gerald Genta Grande Sonnerie 99).

Il vanto della casa più antica e che non abbia mai interrotto la sua attività (nacque nel lontano 1755) possiede un movimento (meccanico a carica manuale, calibro 2750, interamente di manifattura, racchiuso in una cassa in oro) composto da ben 834 componenti e ha richiesto oltre 10.000 ore di sviluppo.




Il risultato è di quelli che toglie il fiato: riesce a riempire, senza troppi complimenti due quadranti e oltre a ore e minuti (e piccoli secondi alle ore 6), questo capolavoro possiede il meglio di desiderabile sulla piazza:

– ripetizione minuti (con rintocco a richiesta di ore, minuti e secondi)
– Tourbillon
– riserva di carica
– coppia della molla di carica della suoneria della ripetizione minuti
– indicazione delle 24 ore
– fasi lunari
– calendario perpetuo (giorno settimanale, giorno mensile, mese, anno bisestile)
– equazione del tempo
– sorgere del sole
– tramonto del sole
– carta astrale del cielo

I Video di Pinkblog