Carte da gioco, a Roma la mostra d’autore

In mostra le carte realizzate da artisti del calibro di Picasso, Vittorini, Neruda, donate alla scrittrice Paola Masino

Non carte da gioco qualunque, ma realizzate da artisti del calibro di Pablo Picasso, Jean Cocteau o Carlo Carrà.

Una collezione unica al mondo, in mostra per la prima vola a Roma, a Palazzo Braschi: il titolo è “I pittori del ’900 e le carte da gioco. La collezione di Paola Masino” e si terrà fino al 30 aprile 2017.

Paola Masino, scrittrice e traduttrice italiana, le custodiva in un pacchetto di Muratti e dopo la sua morte, nel 1989, sono state donate da Alvise Memmo al Museo di Roma e oggi esposte in questa particolare mostra d’autore.

Intellettuale e anticonformista, Paola Masino all’epoca era la compagna dello scrittore Massimo Bontempelli ed era una fervida giocatrice di carte; le carte sono il frutto di quello che è stato  uno dei periodi culturali più ricchi di Roma, quando era crocevia di intellettuali, artisti, progetti e creatività.

Oltre ai quadri, la comprende una serie di mazzi di carte firmati da altri compagni di tavolo illustri, meno bravi con il pennello, da Jean Paul Sartre a Elio Vittorini o Pablo Neruda.

L’ingresso alla mostra è gratuito ai possessori del biglietto di ingresso alla mostra “Artemisia Gentileschi e il suo tempo”.

Credits | Museo di Roma

Ultime notizie su Mostre

Tutto su Mostre →