Si chiude oggi la 21ª edizione del Gran Premio Nuvolari, raduno internazionale di auto classiche organizzato dalla Scuderia Mantova Corse in collaborazione col Museo “Tazio Nuvolari” e l’Automobile Club di Mantova, che unisce storia, cultura, sport e bellezza.

Ai nastri di partenza molti equipaggi provenienti da tutto il mondo, per affrontare un percorso fatto di posti meravigliosi, secondo la confermata formula dei “due mari” (Tirreno e Adriatico), con tappe a Pisa e Rimini. Al solito, partenza e arrivo da Mantova e transito nei suggestivi centri storici di Parma, Livorno, Siena, Arezzo, Ravenna e Ferrara.

E’ stata una vibrante sensazione veder scorrere per la prima volta la carovana di gioielli d’epoca da Viareggio, San Marino e Castel d’Ario, paese natale del mitico Tazio. Un percorso che consolida la reputazione del Gran Premio Nuvolari, già conosciuto per numero di equipaggi e prove cronometrate, chilometri percorsi e difficoltà tecniche.

gp nuvolari
gp nuvolari
gp nuvolari
gp nuvolari

Gli appassionati collezionisti amano la manifestazione, ideata per ricordare il “Mantovano Volante”, che Enzo Ferrari definì «il più grande di tutti» come testimoniano le 141 vittorie, i cinque primati internazionali di velocità e le tante emozioni regalate in trent’anni di carriera dal leggendario pilota.

Nuova l’immagine che ha accompagnato il Gran Premio in suo onore: il “Capriccio mantovano”, opera del pittore Gianni Del Bue. Nell’immagine si distinguono alcuni tratti caratteristici di Mantova: la cupola della Basilica di Sant’Andrea, uno scorcio della Torre dell’Orologio e l’inconfondibile Rotonda di San Lorenzo, su cui sfreccia Nuvolari sulla mitica Auto Union, mentre una mongolfiera colorata domina dall’alto salutando i protagonisti.

La stima degli organizzatori nei confronti dei piloti nipponici, da sempre numerosi e affezionati partecipanti, ha portato alla decisione di fornire a tutti gli equipaggi presenti un adesivo simbolico che riporta un logo appositamente creato con la scritta “Forza Giappone” in italiano e nell’idioma giapponese, applicato su tutte le vetture, per sensibilizzare l’opinione pubblica affinché non dimentichi il grave disastro che ha segnato la grande nazione. Un gesto particolarmente apprezzato dallo stesso Presidente della Scuderia Tazio Nuvolari Asia, Kentaro Kato.

gp nuvolari
gp nuvolari
gp nuvolari
gp nuvolari

Via | Gpnuvolari.it

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Auto Leggi tutto