Il vetro come un materiale vivo e in costante riproduzione. Quasi fosse del ghiaccio, o un lichene incolore, che si conquista progressivamente lo spazio abitato dagli uomini. Questo l’effetto dell’installazione che l’artista francese Baptiste Debombourg ha realizzato nell’antica abbazia benedettina di Brauweiler in Germania.

Oltre ad esercitare un affascinante impatto estetico, però, l’opera assume anche un valore metaforico. L’idea, infatti, è quella di ricordare le innumerevoli trasformazioni – quasi pari alle rifrazioni di luce del vetro- che questo luogo ha avuto nel corso della sua storia, da importante centro di culto e preghiera, a campo di concentramento, fino ad ospedale psichiatrico e ora centro culturale. L’installazione è promossa dalla galleria Krupìc Kersting di Colonia.

Via | Yatzer

Aerial, l’installazione dell’artista Baptiste Debombourg
Aerial, l\'installazione dell\'artista  Baptiste Debombourg
Aerial, l\'installazione dell\'artista  Baptiste Debombourg
Aerial, l\'installazione dell\'artista  Baptiste Debombourg
Aerial, l\'installazione dell\'artista  Baptiste Debombourg

Riproduzione riservata © 2022 - PB

ultimo aggiornamento: 30-04-2012