Malta: il ministro della Giustizia promette che si lavorerà a una legge contro l’omofobia

Chris Said, ministro maltese della Giustizia, ha promesso che si lavorerà a una legge per combattere l’omofobia

di robo

A seguito di alcuni episodi di violenza omofobia (come, per esempio, la sedicenne lesbica picchiata da due ragazzi) il ministro maltese della Giustizia, Chris Said, ha fatto sapere che il governo inizierà a lavorare per far sì che la diversità sessuale sia recepita dalle leggi che proteggono i cittadini dalla discriminazione. Incontrandosi con vari movimenti lgbt dell’isola, il ministro ha assicurato che entro breve tempo si potrebbe votare una legge che vieta la discriminazione per orientamento sessuale e identità di genere.

Anche Lawrence Gonzi, primo ministro di Malta, ha pubblicamente deprecato gli atti discriminatori avvenuti recentemente nello stato e ha invitato i cittadini a rispettare i diversi orientamenti sessuali delle persone.

Alla fine mi sa che solo l’Italia rimarrà un faro per gli omofobi…

Foto | Flickr

Ultime notizie su Omofobia

Tutto su Omofobia →