Ti hanno diagnosticato una malattia a trasmissione sessuale? Adesso con un clic puoi contattare i partner che hai conosciuto in chat e invitarli a farsi visitare da un medico e sottoporsi a un test, almeno in Gran Bretagna. Più di 30mila iscritta a Gaydar nel Regno Unito hanno giù accettato di ricevere, eventualmente, il messaggio di un ex partner.

Il servizio permette a chi scopre di avere una malattia a trasmissione sessuale (dalla gonorrea ai condilomi, dalla sifilide all’epatite) di rintracciare con un solo clic gli utenti con cui ha avuto contatti e mandare loro un messaggio per avvertirli. L’obiettivo è favorire una maggiore consapevolezza della prevenzione e del sesso sicuro e aiutare gli utenti gay a ottenere diagnosi precoci.

Questo progetto è il frutto di una collaborazione tra l’associazione gay Gmfa e i siti di incontri gay Fitlads, Gaydar, Recon e Manhunt. Si può scegliere se mandare una segnalazione anonima o presentarsi con il proprio profilo di chat.

A volte chi scopre di avere una malattia a trasmissione sessuale non ha il coraggio di contattare i partner occasionali con una telefonata o un messaggio oppure non ha neppure più il loro numero. La chat invece viene considerata da alcuni uno strumento più immediato e “facile”; e comunque rimane solo una delle possibilità per rimettersi in contatto con qualcuno. Meglio così che il silenzio, no?

Iscriviti alla nostra newsletter
I video di Pinkblog Guarda di più
Altro su Amore Leggi tutto