Il filo rosso della collezione autunno – inverno 2009/2010 di Lee è un viaggio proprio nella storia recente di Lee: il modo ideale per celebrare il 120° anniversario del marchio. Le varie linee sono ispirate allo zeitgeist di quattro decadi fondamentali nella storia del denim: gli anni '80, gli anni '70, gli anni '50 e gli anni '90. Lo spirito di queste Denim Decades si concretizza in una serie di icone Lee: salopette, 101, Riders e Chinos. Il risultato finale quindi è una celebrazione del workwear classico.

La linea Preview celebra gli anni '80, quando il denim ha raggiunto l'apice come fashion trend. La palette colore della collezione è molto compatta: viola, grigio, nero e bianco, cosa che comporta contrasti estremamente netti. Denim viola con striscie avorio chiaro rafforzano il messaggio. 

Berlin Brigade (1970) ha Berlino come laboratorio d'ispirazione e diffusione della cultura americana in Europa. Le grafiche, i colori e i dettagli di questa linea hanno una forte influenza militare. Lavaggi vintage su denim marrone, lavaggi estremi sull'immagine e tinteggiature verde e kaki conferiscono un tocco molto duro alle grafiche. I chinos, punta di diamante dell'influenza militare nella collezione, saranno al centro dei trend per le prossime stagioni.

Si chiama Denim Nerds (1950) e i temi sono quelli dello sport e dell'"American Varsity": denim con base rossa e lavaggi estremi vengono usati per ottenere blu molto particolari. C'è anche una limited edition con l'uso di un denim giapponese cimosato e non trattato.

L'ultima linea è la Denim Puritans (1990) ed è la più piccola e la più elegante e si caratterizza per i toni più rock! Il denim è scuro e brillante, rigido e con un accenno di bainco con decori dorati. Ma ora vi lasciamo alle immagini della collezione che abbiamo realizzato a Pitti Uomo 75!

pitti_002%20056.jpg pitti_002%20055.jpg pitti_002%20054.jpg pitti_002%20053.jpg pitti_002%20052.jpg pitti_002%20050.jpg pitti_002%20049.jpg pitti_002%20048.jpg pitti_002%20047.jpg pitti_002%20046.jpg

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Attualità Leggi tutto