I coming out celebri del 2014 (fino a ora)

Dall’inizio del 2014 abbiamo avuto quarantotto coming out “vip”: in media uno ogni cinque giorni.

di robo

Quest’anno 2014 ha avuto, finora, in media un coming out “vip” a settimana: dall’inizio dell’anno, infatti, ne abbiamo segnalati quarantotto, ma è probabile che qualcuno ci sia sfuggito. Ogni sei giorni (un po’ meno) un personaggio famoso ha parlato apertamente del proprio orientamento sessuale: lesbiche, gay, bisessuali o transessuali in quest’anno stanno uscendo “allo scoperto” in maniera massiccia ed è un bene perché, come abbiamo già avuto modo di dire, la visibilità è la miglior arma contro l’omofobia.

Guardiamo un po’ più da vicino i dati, in occasione di questa Giornata del coming out 2014.

Al di là del luogo comune, è il mondo dello sport quello che quest’anno primeggia nei coming out: sono diciotto gli sportivi che si sono dichiarati (Ari-Pekka Liukkonen, Casey Stoney, Charline Labonté, Chris Voth, la coppia Conner Mertens e Chandler Whitney, Conor Cusack, Derrick Gordon, Ian Matos, Ian Thorpe, John Fennell, Liam Davis, Marcus Juhlin, Michael Sam, Nate Alfson, Nicole Bonamino, Pat Patterson, Thomas Hitzlsperger).

Abbiamo, poi, a pari merito, il mondo del cinema (otto coming out: Daniel Franzese, Ellen Page, Emily Rios, Federico Díaz, Gianni Amelio, Kristian Nairn, Monica Raymund, Zoie Palmer), quello della musica (otto coming out: Davide Papasidero, Felipe Gil, Jaime Kohen, Kavana, Lee Ryan, Ryan Dolan, Sam Smith, Tyler Glenn) e, udite udite, della politica (sempre otto: Barbara Hendricks, Carlos Bruce, Cecilia Alvarez Correa, Cristian Loyola, Gina Parody, Jim Ferlo, Kellie Maloney, Steve Gallardo)

Seguono due miss di bellezza (Maria Walsh e Patricia Yurena), un coming out nel mondo della moda (Andreaj Pejic) e uno nel mondo della cultura (lo scrittore e giornalista Binyavanga Wainaina).

Forse non “vip” nel senso stretto del termine, segnaliamo anche altri due coming out: quello di Ben Hobson, padre di famiglia, il cui coming out è diventato un fenomeno su Youtube e quello del giovane Daniel Ashley-Pierce che a seguito del suo coming out è stato cacciato di casa dai suoi genitori (ah, la buona e cara famiglia tradizionale!) ed è riuscito a raccogliere diversi soldi per continuare a vivere e sensibilizzare le persone sui giovani allontanati dalla famiglia solo perché gay.

I Video di Pinkblog