Diabolik colpisce ancora: grande colpo in gioielleria!

“si prova una soddisfazione non del tutto pacifica (ma per questo più eccitante) nel parteggiare per il cattivo” (da Umberto Eco). Tanto più se questo è un criminale, titolare di una collana dal 1° novembre del 1962, di professione ladro, di un’abilità e un’ingegnosità fuori dal comune, ma non privo di sani e radicati principi

susanna%20huckstep%40diabolik.jpg

"si prova una soddisfazione non del tutto pacifica (ma per questo più eccitante) nel parteggiare per il cattivo" (da Umberto Eco). Tanto più se questo è un criminale, titolare di una collana dal 1° novembre del 1962, di professione ladro, di un'abilità e un'ingegnosità fuori dal comune, ma non privo di sani e radicati principi etici come l'onore, la tutela dei più deboli, il senso dell'amicizia e della riconoscenza, il rispetto degli animi nobili: DIABOLIK insomma. 

Questo primo eroe, capostipite delle future generazioni di fumetti noir, come tutti sappiamo, è nato dalla genialità di due signore milanesi, le sorelle Giussani, e oggi, proprio altre due giovani donne milanesi, Tullia Cubani e Alessandra Amstici, una mamma e una figlia che, oltre ad andare d'accordo, lavorano insieme,  con emozione e follia creativa hanno come obiettivo artistico proprio questo fumetto.

Un fortunato incontro questo con DIABOLIK per il quale il loro laboratorio "AMSTICI HOUSE"  ha ottenuto il copyright della rappresentazione che con prepotente inventiva emerge da vecchie sedie recuperate e dipinte su cui spiccano gioielli e pietre preziose, da mobiletti ristrutturati con tocchi di colore esagerati o monocolori, da elaborazioni pittoriche e ritratti di grandi dimensioni, con forti interventi cromatici realizzati apposta per questa esposizione.

Per due giorni l'atelier triestino dei gioiellieri di mare è diventato un centro del brivido, la sede ideale di DIABOLIK,  che ruba soprattutto gioielli che incantano per stile e prestigio, di estremo rigore qualitativo e di selezione delle pietre, con diamanti colourless, gialli e ancora gemme ed orologi.

Affollatissima di un pubblico selezionato questa soirèe a base di gioielli preziosi, fumetti magicamente trasportati su antichi mobili e condita con un tocco di mistero.

Ideato da Marina Maroncelli che ne ha curato il progetto esecutivo, l'evento ha avuto i suoi punti forti nella sorpresa musicale della violinista Eleonora Montagnana (conservatorio G. Tartini di Trieste) e nell'intervento del giornalista e scrittore Pierluigi Sabatti che ha scandagliato  il mistero di DIABOLIK e del noir, coinvolgendo il pubblico presente.

Il vero coup de theatre è stato però l'entrata in scena di Eva Kant in carne ed ossa mirabilmente interpretata dalla top model anglo italiana Rebecca Brown: Eva Kant, quel personaggio che ha rappresentato così puntualmente i sogni degli italiani e le aspirazioni delle italiane: bionda, bellissima, occhi verdi, compagna del Re del Terrore ha incantato e meravigliato, incarnata nel corpo della Brown, tutti i presenti.

L'evento mondano ha visto la partecipazione di numerosi vip tra cui la ex miss italia Susanna Huckstep, il vignettista Paolo Marani, la giornalista di moda Patrizia Piccione, il fotografo di moda Paolo Rinaldi, il manager di modelle Maurizio Campos che ha fortemente voluto la Brown nel ruolo di Eva Kant, senza dimenticare la neoleletta Regina d'inverno 2009 Doris Hrvat. Qui la foto gallery dell'evento!

DSC_9458%20%28Custom%29%20%28Large%29.jpg DSC_9464%20%28Custom%29%20%28Large%29.jpg DSC_9465%20%28Custom%29%20%28Large%29.jpg DSC_9469%20%28Custom%29%20%28Large%29.jpg DSC_9486%20%28Custom%29%20%28Large%29.jpg DSC_9496%20%28Custom%29%20%28Large%29.jpg rinaldi_hrvat.jpg DSC_9497%20%28Custom%29%20%28Large%29.jpg DSC_9498%20%28Custom%29%20%28Large%29.jpg DSC_9501%20%28Custom%29%20%28Large%29.jpg DSC_9488%20%28Custom%29%20%28Large%29.jpg DSC_9502%20%28Custom%29%20%28Large%29.jpg DSC_9658%20%28Custom%29%20%28Large%29.jpg hrvat_piccione.jpg maroncelli_brown.jpg DSC_9503%20%28Custom%29%20%28Large%29.jpg DSC_9508%20%28Custom%29%20%28Large%29.jpg DSC_9509%20%28Custom%29%20%28Large%29.jpg DSC_9510%20%28Custom%29%20%28Large%29.jpg DSC_9512%20%28Custom%29%20%28Large%29.jpg DSC_9513%20%28Custom%29%20%28Large%29.jpg DSC_9527%20%28Custom%29%20%28Large%29.jpg DSC_9516%20%28Custom%29%20%28Large%29.jpg DSC_9531%20%28Custom%29%20%28Large%29.jpg DSC_9546%20%28Custom%29%20%28Large%29.jpg DSC_9586%20%28Custom%29%20%28Large%29.jpg DSC_9587%20%28Custom%29%20%28Large%29.jpg DSC_9595%20%28Custom%29%20%28Large%29.jpg DSC_9596%20%28Custom%29%20%28Large%29.jpg DSC_9599%20%28Custom%29%20%28Large%29.jpg DSC_9600%20%28Custom%29%20%28Large%29.jpg DSC_9602%20%28Custom%29%20%28Large%29.jpg DSC_9603%20%28Custom%29%20%28Large%29.jpg DSC_9605%20%28Custom%29%20%28Large%29.jpg DSC_9609%20%28Custom%29%20%28Large%29.jpg DSC_9504%20%28Custom%29%20%28Large%29.jpg DSC_9506%20%28Custom%29%20%28Large%29.jpg  DSC_9460%20%28Custom%29%20%28Large%29.jpg DSC_9470%20%28Custom%29%20%28Large%29.jpg DSC_9581%20%28Custom%29%20%28Large%29.jpg DSC_9583%20%28Custom%29%20%28Large%29.jpg DSC_9584%20%28Custom%29%20%28Large%29.jpg DSC_9613%20%28Custom%29%20%28Large%29.jpg DSC_9643%20%28Custom%29%20%28Large%29.jpg DSC_9645%20%28Custom%29%20%28Large%29.jpg DSC_9646%20%28Custom%29%20%28Large%29.jpg DSC_9647%20%28Custom%29%20%28Large%29.jpg DSC_9629%20%28Custom%29%20%28Large%29.jpg DSC_9633%20%28Custom%29%20%28Large%29.jpg DSC_9640%20%28Custom%29%20%28Large%29.jpg DSC_9589%20%28Custom%29%20%28Large%29.jpg DSC_9590%20%28Custom%29%20%28Large%29.jpg DSC_9591%20%28Custom%29%20%28Large%29.jpg DSC_9649%20%28Custom%29%20%28Large%29.jpg DSC_9650%20%28Custom%29%20%28Large%29.jpg DSC_9651%20%28Custom%29%20%28Large%29.jpg DSC_9652%20%28Custom%29%20%28Large%29.jpg DSC_9655%20%28Custom%29%20%28Large%29.jpg DSC_9657%20%28Custom%29%20%28Large%29.jpg marani.jpg

Foto by max manzin per dsz studio