Cara Fornero, #nocoppiediserieB, l’appello di Vanity Fair

Vanity Fair lancia un appello e una lettera aperta per i diritti gay: aderisci anche tu all’iniziativa


Bella e lodevole iniziativa della rivista Vanity Fair che pubblica una lettera aperta ad Elsa Fornero per i diritti delle coppie omosessuali. Ecco il testo integrale:

“Spett. ministro Fornero, ci rivolgiamo a Lei in quanto titolare del dicastero del Lavoro e delle Politiche sociali con delega alle Pari Opportunità. L’Italia, assieme alla Grecia, è l’unico Paese dell’Unione Europea a non offrire alle coppie omosessuali alcuna opzione: né matrimonio né patto civile. Si crea così una palese disparità tra le coppie conviventi a seconda dell’orientamento sessuale. Questa disparità porta a gravi ed evidenti discriminazioni che vanno a toccare diritti fondamentali di ogni cittadino: dalla possibilità di assistere il compagno/la compagna ricoverato/a in ospedale alla presenza nell’asse ereditario. Con l’attuale assetto legislativo, le coppie eterosessuali possono decidere di sposarsi e dunque accedere ai diritti di cui sopra; se scelgono diversamente sanno che non ne godranno. Questa possibilità di scelta è invece preclusa a tutte le coppie omosessuali: a loro l’accesso a quei diritti è sempre e comunque negato. Vanity Fair e i firmatari di questo appello la invitano quindi a farsi carico del problema, e a portarlo all’attenzione del governo di cui fa parte”

Ecco i personaggi famosi che finora hanno aderito, firmando la lettera: Alessandro Benetton, imprenditore, Raoul Bova, attore, Don Luigi Ciotti, sacerdote, Paola Concia, deputato, Geppi Cucciari, comica, Milena Gabanelli, giornalista, Marco Materazzi, calciatore, Mina, cantante, La Pina, deejay, Roberto Saviano, scrittore, Francesco Vezzoli, artista, Franco Grillini, giornalista, Ivan Scalfarotto, politico e consulente. E’ possibile aderire scrivendo una mail a redazioneonline@vanityfair.it, cliccate qui per maggior informazioni.