Tutti, prima o poi, devono fare i conti con la festa di San Valentino, che siano in coppia oppure no. E sono molti in Italia i single – quasi la metà fra quelli intervistati – che vivono la festa degli innamorati magari acquistando un dono per le persone care o per la persona che vorrebbero conquistare.

Con l'avvicinarsi della festa degli innamorati PayPal e Ipsos hanno indagato anche fra i single, in diversi Paesi del mondo, sulla percezione della festa di San Valentino e sull'abitudine di fare regali. Da sempre sinonimo di sentimentalismo, cioccolatini, cene a lume di candela e weekend romantici, la festa di San Valentino si trasforma in un'occasione, non solo per le coppie ma soprattutto per chi è solo, per fare regali anche ai propri cari.

Nonostante una percentuale importante dei single intervistati dichiari che per esprimere il proprio amore non è necessaria una festività (56%) e per il 24% San Valentino è solo uno spreco di denaro, sono ben il 44% dei single intervistati che fanno un regalo a qualcuno nel giorno dedicato agli innamorati. In Messico questa abitudine è ancora più diffusa (71%), mentre in Australia (18%) e Olanda (19%) i single dimostrano scarso interesse per questa festa. L'Olanda in particolare si distingue da tutti gli altri Paesi: ben l'82% dei single intervistati pensa, infatti, che San Valentino rappresenti una festa prettamente consumistica e sono convinti che non ci sia bisogno di un giorno particolare per dimostrare il proprio amore.

Per i single San Valentino può essere l'occasione per uscire allo scoperto con la persona di cui sono innamorati o semplicemente per fare un regalo alle persone vicine, come amici, fratelli e sorelle, figli e nipoti. E' un' abitudine molto diffusa in Usa, dove il 55% dei single intervistati – soprattutto genitori o nonni (27%) e amici (13%) – fanno un regalo a persone che non rappresentano un interesse d'amore. L'Italia resta più legata alla tradizione della festa degli innamorati e i regali dei single vanno alla persona che vogliono conquistare nel 69% dei casi. I regali per San Valentino vengono comunque scambiati anche con altre persone (32%): soprattutto con amici (10%) e figli e nipoti (9%).

Ai primi posti fra i regali preferiti dai single italiani una cena fuori (40%), un omaggio floreale (37%), un capo d'abbigliamento (33%), ma anche biglietti augurali (25%), peluche (24%), gioielli (23%) e dolci (22%). La spesa è inferiore ai 100 dollari per il 66% dei single italiani, con il 31% disposto a spendere fino a 500$. I single australiani sono relativamente generosi, ben il 73% spende tra i 50$ ed i 499$, mentre il 63% dei single americani spende meno di 50$. I più spendaccioni sono i single inglesi (21%) che sborsano tra i 200$ e i 499$.

In occasione di San Valentino, molti intervistati cercheranno i regali anche online, oltre che nei negozi fisici. Tra i single, gli australiani (20%) e gli inglesi (18%) rappresentano la più alta percentuale di utilizzo di Internet per la ricerca dei regali di San Valentino. Americani (9%) e messicani (6%) invece sono quelli che utilizzano meno il web per la ricerca dei regali. In Italia sono i single i più orientati allo shopping online: il 12% dichiara che acquisterà il regalo di San Valentino online e il 42% lo cercherà sia sul web sia nei negozi. Per quanto riguarda le coppie, una percentuale più piccola acquisterà esclusivamente online (5%) e il 40% cercherà in entrambi i canali il regalo per il proprio amato.

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Attualità Leggi tutto