Cleopatra Oro è una linea di grappe ottenute da vinacce freschissime, connotate da un’estrema finezza e una pulizia aromatica che raramente si riscontra in un distillato. Frutto moderno di una tecnologia antica – il Crysopea, un alambicco a bagnomaria che opera sottovuoto e con colonna priva di piatti – la serie Cleopatra Oro di Poli presenta distillati migliorati, con un incremento della nota floreale terpenica, una forte diminuzione delle impurità di testa, una sensibile diminuzione degli esteri e riduzione dell’alcool metilico.

Principale vantaggio del nuovo sistema è l’abbassamento del punto di ebollizione dell’alcool e dei composti volatili della vinaccia. In questo modo si ottiene un distillato con delicati aromi fruttati e floreali, che a causa della termolabilità spesso vanno perduti a causa delle elevatissime temperature della caldaia.

Affinate in barili di rovere, la serie Cleopatra comprende tre grappe, di cui avevamo scritto qualcosa in occasione della degustazione nella cigar lounge dei 100 Vini Meregalli all’autodromo di Monza. Cleopatra Moscato Oro, da vinaccia di uva moscato bianco dei Colli Euganei, Cleopatra Amarone Oro, da vinaccia di uve Corvina, Rondinella e Molinara per vino Amarone della Valpolicella (la cui uscita è prevista per il 2012) e la Cleopatra Prosecco Oro, da vinaccia di uve Glera per vino Prosecco di Valdobbiadene (prevista per il 2013).

Iscriviti alla nostra newsletter
I video di Pinkblog Guarda di più
Altro su Vini e Liquori Leggi tutto