Lettere d'amore, come scriverle: consigli ed etiquette made in USA

Donne, che inguaribili romantiche! O almeno questo è ciò che pensa l'altra metà del cielo, pronta a conquistarci (ma molto più verosimilmente a farsi perdonare) con fiori e cioccolatini. Il sito americano Sleek Gossip deve crederci davvero molto nell'amore vecchio stile, tanto da uscire con un simpatico articolo rivolto ai cuori pulsanti, con consigli e regole di etiquette per scrivere al meglio le sempreverdi lettere d'amore. Ma quali sono le variabili da tenere presenti? Vediamo insieme.


  • La tempistica - Già, perché stare insieme da qualche mese o da qualche anno non è lo stesso. Nel primo caso si consiglia vivamente di attendere almeno il quarto mese di frequentazione prima di mettere nero su bianco i propri sentimenti, perché prima sarebbe proprio poco opportuno, si rischia di far scappare l'amato oggetto del desiderio. Al contrario, se si è insieme da molto tempo, le lettere devono avere una cadenza mensile...No, non chiedetemi per quale oscuro motivo, sarà forse per mitigare l'effetto depressivo delle bollette di fine mese?

  • Il tipo di relazione - Sottotitolo: quanto più è seria tanto più ci vuole impegno! Se, infatti, per le storielle fresche e poco impegnative si consiglia di farsi trasportare da cuore e suggestione, così non è per fidanzamenti ufficiali e matrimonio. Nell'ultimo caso mai, e sottolineo mai, deve passare un compleanno, una ricorrenza o un anniversario senza che l'amata o l'amato ricevano un'epistola. E, attenzione, guai a non essere onesti nella stesura, i sentimenti vanno espressi in modo sincero! Ma che fiscalità.


  • I destinatari - Ricordate quello che avevamo detto al primo punto? C'è un cavillo che dobbiamo tenere in considerazione! Ebbene si, perché se appariva lecito scriversi da fidanzati, pur rispettando la regola del quarto mese, nulla faceva riferimento all'aspetto della "Valentina anonima". Le lettere possono essere anche inviate a qualcuno che vorremmo conquistare. Sempre a patto di essere davvero sicuri dei nostri sentimenti, perché l'effetto imbarazzo per chi legge è assicurato, quindi cerchiamo almeno di essere certi di saper affrontare annessi e connessi della questione.

  • Contenuti - Parole d'ordine: rispettare la magia e il feeling reciproco. Perché se lo sappiamo tutte che il diamante è per sempre, magari ignoriamo che anche la lettera lo è. E non potete immaginare (o forse si) quanti insospettabili tengano ben riposte nel cassetto le vecchie epistole del primo amore. Quindi occhio a cosa volete comunicare, scripta manent.

  • Modalità - Pronti a qualche consiglio un po' retrò dei romantici americani? Bene. Scegliete bella carta e bell'inchiostro e se la vostra grafia è a zampe di gallina allora trovate un calligrapher che faccia per voi il lavoro sotto dettatura. Fate in modo che la lettera inizi con il motivo per cui la scrivete: avete passato un meraviglioso weekend insieme? Credete che sia l'uomo/la donna della vostra vita? Semplicemente vi fa battere il cuore pensarvi reciprocamente? Ebbene, scrivetelo! Gli esperti consigliano per le ladies di stampare il classico bacio a fine lettera, per i gentlemen di spugnare la carta con un po' del loro profumo.

  • L'idea in più - Per non farsi mancare nulla c'è anche la chicca finale: allegate una foto di voi due insieme, così le parole lette coinvolgeranno di più e renderanno indimenticabile qualunque manifestazione di amore.


Ora, saremo tutte un po' emotive e piagnucolone pensando alle love story, ma credo sia necessaria anche quella leggera vena dissacrante che riequilibra tutto. Mi ridimensiono, l'articolo made in Usa è davvero piacevole alla lettura, ma non riesco a fare a meno di pensare alla romantica donna inglese di Enrico Montesano. Lei di certo avrebbe giudicato tutto questo "molto pittoresco!". E a noi scappa un po' da ridere.

Via | Sleekgossip
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail