Mens sana in corpore sano? Se vi piacciono sesso e cioccolato...

Ve lo ricordate il proverbio latino “Mens sana in corpore sano”? Da oggi se mangerete più cioccolato (rigorosamente fondente), affettati, pesce e se farete tanto buon sesso, sarete più intelligenti, camperete meglio e più a lungo!

No, non è vero, è solo il mio personalissimo ironico modo di leggere la teoria degli inglesi Terry Home e Simon Wootton, rispettivamente uno psicologo cognitivo e un biochimico (mmh.. che titoli altisonanti!). Per la precisione loro dicono che questi ingredienti "Aumentano le potenzialità del cervello", e lo spiegano nel libro "Teach Yourself: Training your brain", dove il concetto basilare è questo: “Le scelte di vita sono cruciali per mantenersi in ottima forma mentale, aiutano le condizioni chimiche del cervello". Che grande scoperta èh?

Chi sostiene che dopo i 17 anni inizia il declino delle abilità cognitive viene categoricamente snobbato dai due studiosi, che invece sostengono la possibilità di “Creare capacità cognitive”, anzi secondo il loro modestissimo parere le persone possono essere proattive nel tenere il cervello allenato. Cosa significhi in realtà questa frase non è dato sapersi, però abbiamo appreso qui sul Guardian che esiste una lunga lista di cose che è “doveroso” fare o evitare

No stress, no canne, no alcool, né Beautiful né Cento Vetrine, non circondarsi di persone piagnucolose e negative (nient'altro che buon senso a mio modo di vedere!); mangiare pesce e affettati a colazione, e cioccolato fondente quando ne abbiamo voglia, perché contiene molti dei composti chimici presenti quando il cervello funziona bene. Dulcis in fundo, tanto sesso: in quattro delle sei fasi sessuali (dalle fantasie iniziali fino all’apice del piacere) circolano gli stessi componenti che aiutano positivamente il pensiero!

  • shares
  • Mail