Una femminilità pulita e un'estetica a-temporale queste le caratteristiche della collezione autunno – inverno 2009/2010 di Luciano Soprani presentata a Milano Moda Donna.

Torna il concetto di un'eleganza sobria e di un recupero dell'interiorità. Ed ecco allora tornare fondamentale il senso del colore, l'emozione tattile dei tessuti, l'attenzione alle forme che per una vestibilità che non invecchia mai.

Uno chic da giorno perfetto anche la sera, in puro stile day-into-evening. La grafica resta una delle pietre miliari, così come la palette essenziale: bianco, nero, anche insieme agli immancabili finestrati, sigillo del marchio.

La matrice maschile regala un rinnovato rigore sensuale. I cappotti doppiopetto hanno spale più raccolte, la giacca precisa si muove con un volant-revers da indossare con pantaloni alti in vita, sorretti da pice e stretti alla caviglia.

Il gioco delle sovrapposizioni, vere o trompe d'oeil, continuano negli abiti cocktail all'insegna dei contrasti. Tubini black con la scollatura a sciarpa bianca, drappeggiata intorno al collo. Fino a una gran sera da vivere tra linee a sirena, mescolando paillette nere o oro e riflessi avorio di tessuti brinati.

Madrina e testimonial d'eccezione della sfilata: Manuela Arcuri in absolutely Soprani!

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Attualità Leggi tutto