A Milano Moda Donna sfila il Carnet di viaggio di Elena Mirò

Elena Mirò si ispira al viaggio, come necessità tutta femminile e contemporanea di continuo rinnovamento, evoluzione, ma anche come esperienza insieme intellettuale, estetizzante e di profonda libertà personale.Ecco allora che la collezione autunno – inverno 2009/2010 di Elena Mirò è curata e preziosa nei tessutie nelle lavorazioni, in nome di una femminilità completa e dalle

mir%C3%B2_01111.jpg mir%C3%B2_02222.jpg

Elena Mirò si ispira al viaggio, come necessità tutta femminile e contemporanea di continuo rinnovamento, evoluzione, ma anche come esperienza insieme intellettuale, estetizzante e di profonda libertà personale.

Ecco allora che la collezione autunno – inverno 2009/2010 di Elena Mirò è curata e preziosa nei tessutie nelle lavorazioni, in nome di una femminilità completa e dalle sfumature cangianti.

Ampia la proposta di capi spalla: trench in raso pesante, cappe, cappotti a collo alto, e giacche eleganti, da abbinarsi a gonne in chiffon e pizzi ricamate, pantaloni di foggia orientale.

Ed è proprio questo costante senso dinamico che illumina gli abiti, dalla parte giorno a quella sera. Così gli abiti in nuovo tweed, con inserti di paillettes, agli abiti da gran sera in chiffon. Audaci scollature drappeggiate sulla schiena di abiti in chiffon fanno da contraltare a colli alti e fasciati e ancora sofisticate striature bianche e nere per i tubini da portare insieme a lunghi guanti in cashmere.

Raffinate le cromie: bianco opale, grigio perla, blu zaffiro, verde smeraldo e su queste tonalità si accendono lampi di Swarovsky che catturano lo sguardo, sulle pochette e su collari di raso.