carini_00222.jpg

La sfilata milanese di Carla Carini riguarda al proprio passato e riscopre i propri archivi e affida la nuova collezione autunnno – inverno 2009/2010 a Debora Sinibaldi, alla guida dell'Ufficio Stile, che ha iniziato a disegnare il nuovo look della donna attualizzando le linee e le forme maschili tipiche del brand.

Ed ecco allora che la collezione ha ripreso queste origini e le ha filtrate per la donna di oggi: tessuti maschili di mano ruvida per nuove giacche da uomo in proporzioni sciolte con saggi colori grigi e neri, sobri panni di cashmere double ammorbidi da tagli rotondi ma accesi di rosso fiamma o depurati in un candido bianco, forme essenzili in tessuti doppi laserati per dare alla forma una nuova tridimensionalità.

Cover da sartoria maschile protetto da organze tecniche per trench high-tech, doppi cappotti e doppie giacche in contrasti lucidi – opachi col nero ed il blu notte.

Ma non manca la femminilità che si diverte in un bianchissimo gilet gigante da uomo, o nel cappotto classico ricoperto di piume candide, o nell'abito bustier di doppio cashmere, o ancora nel rosso arancio di un mohair d'inverno che si stempera in un lucidissimo raso rosa, nei ricami dui brillante rodoidenero che si accartoccia in rose stilizzate su mikado blu notte o su rasoni di rosso lacca.

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Attualità Leggi tutto