BumpTop 3D Desktop prototype

In questi mesi non si fa altro che parlare di nuove interfacce utente. Va di moda il “touch”, che grazie all’iphone sta invadendo il mondo dei cellulari e forse dei computer domani (vedi Microsoft Surface e altri). Ma va di moda anche il “3D” o meglio, interfacce sempre più “materiali” e rispondenti al mondo reale.

di itomi

In questi mesi non si fa altro che parlare di nuove interfacce utente. Va di moda il “touch”, che grazie all’iphone sta invadendo il mondo dei cellulari e forse dei computer domani (vedi Microsoft Surface e altri). Ma va di moda anche il “3D” o meglio, interfacce sempre più “materiali” e rispondenti al mondo reale.
Quando si sono pensate le moderne interfacce utente si sono create metafore e nuovi concetti a cui ormai ci siamo abituati, pensate al concetto di “file”, di “finestra”, di “icona”, ecc. dall’uscita del primo Macintosh ad oggi le interfacce grafiche non sono cambiate molto: finestra, icona, file, e tutti i nuovi concetti sono sempre gli stessi e sono entrati nel nostro quotidiano. Molte società pensano però che ci sia ancora spazio per migliorare l’usabilità e la linea di apprendimento di queste interfacce: BumpTop è una di queste. Ecco allora nascere il concetto di tile, di messy tile, di fisheye widget, di lasso’n’cross, ecc. ecc. ecc… tutte cose che vedete nel video qui sopra.

Come immagino molti di voi, la prima cosa che mi sono detto è “la classica lista di file con nome, icona, tipo e dimensioni è sempre la cosa più chiara e immediata”. Questo è vero per me, è vero per voi che sapete già usare un computer.. ma quanto è vero per una persona che si avvicina per la prima volta ad un mezzo informatico?
Usare similitudini così spinte con il mondo reale (una vera scrivania, file che sembrano veri plichi di fogli) fa sorridere noi “informatici” navigati, ma mi pare possa funzionare egregiamente per chi non ha piantati in testa certi assiomi che noi abbiamo imparato con il MacOS o con Windows da decine di anni.

Voi che ne pensate?

I Video di Pinkblog