Da Dublino arrivata una notizia davvero incredibile. Una scuola ha annullato un workshop previsto per affrontare il bullismo omofobico con una motivazione assurda: entrambe le parti della questione dovevano essere rappresentate.

Il corso si doveva tenere ieri, 27 gennaio 2015, ma all’ultimo momento una e-mail ha avvertito gli studenti della cancellazione dell’incontro. Gli 80 alunni lo hanno saputo alle 10.30 mentre il relatore, Declan Meehan, coordinatore della ShoutOut, è stato informato mentre si trovava già nell’istituto. E’ stato un membro del personale a riferirgli che il laboratorio era stato annullato ‘perché il consiglio di amministrazione aveva deciso che entrambi i lati dell’argomento dovrebbero essere trattati e rappresentati’. A quel punto, Meehan si è rivolto alla stampa locale, raccontando l’accaduto e ha commentato con stupore il tutto:

Abbiamo sviluppato un laboratorio interattivo di un’ora progettato per consentire agli studenti di parlare di sessualità in modo maturo e aperto

È destinato e diretto alle persone non LGBTI per insegnare a loro a dare vita ad un ambiente di tolleranza, senza alcun tema o argomento politico.

Proprio un workshop simile era già avvenuto in passato, nel 2012 e nel 2013, senza aver mai dato vita ad alcuna polemica o clamore. La sensibilizzazione nei confronti del bullismo omofobo era stato giudicato necessario e aveva suscitato una reazione molto positiva da parte degli studenti e del personale della scuola. Fino a ieri.

Il preside non ha voluto rilasciare nessun commento per chiarire, eventualmente, un equivoco della spiegazione. Ha deciso di non voler chiarire la motivazione ambigua dietro questa scelta più che discutibile.

Via | GayStarNews

Iscriviti alla nostra newsletter
I video di Pinkblog Guarda di più
Altro su Attualità Leggi tutto