Moki è un nuovo marchio della moda italiana, e il nome del brand è lo pseudonimo di Monica Silva, trentaduenne stilista bergamasca. Ed è anche il nome dell'atelier-salotto in cui Monica accoglie le sue clienti, tra una tazza di tè e la scelta di un tessuto. Un'atmosfera in perfetta linea con la storia e la filosofia del brand.

_MG_7030.jpg _MG_7035.jpg _MG_7052.jpg _MG_7057.jpg _MG_7027.jpg _MG_7048.jpg _MG_7074.jpg _MG_7079%5B3%5D.jpg _MG_7083%5B3%5D.jpg _MG_7085.jpg _MG_7089.jpg _MG_7556.jpg

Avvocato con la passione per l'arte e il design, Monica Silva ha infatti cominciato a fare la stilista nelle sale da tè in cui incontrava le amiche. Tutte sedotte dagli accessori che Moki realizzava personalmente un po' per gioco e un un po' per passione.

Oggi, messa nel cassetto la laurea in giurisprudenza, Moki è impegnata a tempo pieno nella sua sartoria-laboratorio d'arte (via Nullo 48b, Bergamo).

La sua musa ispiratrice è Audrey Hepburn. E il suo modello è la sartoria degli anni Quaranta e Cinquanta, da cui la giovane stilista bergamasca ha ereditato la ricerca dei tessuti e l'attenzione per le rifiniture. L'obiettivo? Rendere unico, prezioso e assolutamente personale lo stile di ogni donna.

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Attualità Leggi tutto