Corso di laurea specialistica in Progettazione Grafica all’Accademia di Belle Arti di Bologna

Mi arriva dall’amico Carlo Branzaglia dell’Accademia di Belle Arti di Bologna un comunicato stampa che pubblico (dopo il break) molto volentieri: è stato attivato un corso sperimentale di “progettazione grafica” [link al PDF di presentazione] che mi pare veramente molto interessante.Si tratta in pratica di una laurea biennale con un piano di studi molto particolare

di itomi



Mi arriva dall’amico Carlo Branzaglia dell’Accademia di Belle Arti di Bologna un comunicato stampa che pubblico (dopo il break) molto volentieri: è stato attivato un corso sperimentale di “progettazione grafica” [link al PDF di presentazione] che mi pare veramente molto interessante.

Si tratta in pratica di una laurea biennale con un piano di studi molto particolare (per l’Italia almeno): si affiancano alle classiche lezioni in aula svariati workshop con aziende e studi del settore per dare all’allievo un vero contatto con il mondo del lavoro per arrivare poi a 4 mesi finali di stage direttamente in un’agenzia con cui mediare poi l’eventuale assunzione.

Che dire. Finalmente! bravo Carlo e brava Accademia di Bologna, corsi come questo dovrebbero essere attivati in tutte le accademie di Italia per come la vedo io.
Ricordatevi poi che sempre a Bologna esiste anche una laurea triennale, sempre in progettazione grafica.

Affrettatevi se siete interessati: le iscrizioni scadono il 30 agosto e la selezione sarà senz’altro dura!

comunicato completo e ulteriori informazioni dopo il break.

Una laurea biennale per la Progettazione Grafica a Bologna, in Accademia di Belle Arti

Scadono il 30 settembre le iscrizioni al Biennio in Progettazione Grafica dell’Accademia di Belle Arti di Bologna, aperto ai possessori di diploma di laurea triennale, universitaria e delle accademie: un corso con un piano di studi molto particolare, che vive nella strettissima relazione con il mondo del lavoro la sua ragione d’essere
Infatti, ai corsi svolti in aula (molti dei quali legati però alle caratteristiche gestionali del mestiere del progettista, ovvero al marketing, al management, all’art direction, al sistema del design) si affianca una consistente serie di workshop con studi, agenzie, aziende e istituzioni, il cui inserimento nel piano di studio degli studenti finirà per direzionarne anche l’area settoriale di maggior interesse (molte le tematiche affrontate, dal packaging al fashion alla comunicazione pubblica). Fra i partner dell’Accademia in questo progetto ci sono aziende (Mediaset – direzione creativa, Arnoldo Mondadori -direzione creativa libri, Orea Malià…), enti pubblici (il Settore cultura del Comune di Bologna, ad es. ); studi e agenzie (Latveria, Chialab, Lizart, 3link, abc&z e altri ancora). Tappa finale del percorso è poi uno stage di quattro mesi presso le realtà partner attraverso il quale mediare l’effettivo ingresso nel mondo del lavoro.
IL biennio è dunque complemento della laurea triennale che ha completato il suo primo ciclo nell’anno accademico 2006/2007: se il triennio è infatti destinato a formare il progettista (quello che sa il mestiere) il biennio formerà il professionista (quello che sa gestire il mestiere).

Intanto, l’Accademia di Belle Arti di Bologna va ad Artelibro, la rassegna internazionale bolognese sul libro d’artista, con una mostra (Farsi il proprio libro) dei lavori degli studenti del III anno, per la cattedra di Elementi di Grafica Editoriale tenuta da Giacomo Callo, art director di Arnoldo Mondadori libri. Si tratta di libri d’artista, concepiti in copia unica, con l’intenzione di sperimentare strade diverse nell’impaginazione editoriale, pur rimanendo (eccetto i casi più sperimentali) nell’ambito della riproducibilità.

More info:
http://www.accademiabelleartibologna.it/doc_up/PROGETTAZIONEGRAFICA.pdf
[email protected]