Gay Day: 28 maggio – 3 giugno

Il 28 maggio 1964 il Presidente della Repubblica approva con decreto N° 496 l’Elenco delle imperfezioni e delle infermità che sono causa di non idoneità al servizio militare. Le imperfezioni in oggetto riguardano personalità abnormi e psicopatiche (impulsivi, insicuri, astenici, abulici, depressivi, labili di umore, invertiti sessuali), dopo osservazione in ospedali militari” (art. 28)…, oppure

di

Il 28 maggio 1964 il Presidente della Repubblica approva con decreto N° 496 l’Elenco delle imperfezioni e delle infermità che sono causa di non idoneità al servizio militare. Le imperfezioni in oggetto riguardano personalità abnormi e psicopatiche (impulsivi, insicuri, astenici, abulici, depressivi, labili di umore, invertiti sessuali), dopo osservazione in ospedali militari” (art. 28)…, oppure “le sindromi psico-neurotiche (nevrasteniche, isteriche, ossessive ed ansiose, associate o no a segni di neurodistonia ed a manifestazioni organo-neurotiche) (art. 29).

Il 29 maggio 1965 davanti alla Casa Bianca si tiene la primissima dimostrazione per i diritti civili dei gay, con la partecipazione di sette uomini e tre donne.


Il 30 maggio 1431 A Rouen muore sul rogo Giovanna d’Arco, la santa protettrice dei francesi. I suoi travestimenti maschili ne decretarono la condanna a morte. Era nata il 6 gennaio 1412.

Il 31 maggio 1819 il più grande poeta americano, Walt(er) Whitman, nasce a West Hills, New York. Le sue Foglie d’Erba (1855) hanno segnato il destino di molti gay, anche se lui non si è mai sentito omosessuale, ma solo un uomo che amava i ragazzi. Morirà il 26 marzo 1892.

Il 1 giugno 1936 a Morristown, New Jersey, nasce Sandra Scoppetone, autrice di Happy Endings Are All Alike e di Trying Hard to Hear You, dove l’argomento lesbico è piuttosto soffuso.

Il 2 giugno 1829 muore Eleanor Butler. Cinquant’anni prima era scappata dall’Irlanda nel Galles insieme alla sua amica Sara Ponsonby, con la quale visse tutta la vita nella cittadina di Llangollen.

Il 3 giugno 1905 a Roma nasce l’attrice di rivista Anna Menzio, che diventerà famosa come Wanda Osiris (foto) e sarà amata da tutte le “checche” italiane. Morirà l’11 novembre 1994.

Fonte: cybercore.com/consoli