Garnier Ambre Solaire sviluppa da più di 70 anni i prodotti di protezione solare più avanzati in termini di innovazione. Sin dalle origini, la missione di Ambre Solaire è stata quella di incoraggiare la maggior parte delle persone ad adottare le giuste abitudini di esposizione al sole attraverso l'educazione, la prevenzione e la protezione.

In questo senso Garnier Ambre Solaire ha sempre saputo guardare oltre la propria epoca anticipando le mode e i costumi. Garnier Ambre Solaire è stata quindi un formidabile marcatore dell'evoluzione dei comportamenti nei confronti del sole e più in generale nei confronti del tempo libero. Marca legata al piacere dell'estate e delle vacanze, Ambre Solaire ha il potere straordinario di evocare svariate immagini nella nostra memoria.

storico_garnier_1935.jpg

Il chimico Eugène Schueller ebbe l'idea di creare Ambre Solaire durante le sue vacanze in Bretagna. Tutti gli anni partecipava a delle regate a bordo della sua barca Edelweiss, ma la sua pelle chiara non tollerava i raggi solari, e si arrossava molto, talvolta quasi fino all'ustione.

Schueller tentò quindi di proteggersi provando tutte le lozioni in commercio: cocco, oliva, arachide. Nessuna di queste, però, riusciva a salvarlo dalle scottature. Fu dunque in qualità di "sportivo insoddisfatto" che Schueller si rivolse al proprio laboratorio, nel 1934, ponendo la seguente questione: come abbronzarsi senza scottarsi? Il problema risultò importante sia dal punto di vista commerciale che da quello scientifico. In breve tempo i chimici misero a punto un filtro che rispondeva alla sfida iniziale. Nacque così Ambre Solaire.

1946.jpg 1947%20oil.jpg 1956%20satin.jpg 1957.jpg 1966%20new%20pack.png

Nel 1935 si effettuarono dei test in Costa Azzurra: cinque "cavie" con la pelle sensibile si spalmarono Ambre Solaire su una sola spalla, lasciando l'altra senza protezione. I risultati furono da subito soddisfacenti. Vennero effettuati altri esperimenti tenendo conto dello strato di prodotto spalmato sulla pelle, della durata dell'esposizione, della ripetizione delle applicazioni… Nel 1935, Eugène Schueller organizzò un primo lancio commerciale limitato alla Costa Azzurra. 

Il prodotto fu lanciato su tutto il territorio nel 1936, anno particolare per i Francesi. L'8 giugno, infatti, vennero introdotte per la prima volta le ferie pagate. Ambre Solaire trovò così immediatamente la propria clientela, diventando sinonimo di vacanza. 

L'intuizione commerciale di Schueller fu accompagnata per la prima volta da una vera e propria campagna di comunicazione: articoli informativi sulla stampa con giovani ragazze audacemente svestite che acclamavano le virtù del prodotto ("Abbronzarsi 5 volte più in fretta senza scottarsi grazie ad Ambre Solaire!") e una campagna radiofonica, nel 1937, sulle frequenze di Radio Cité con il primo jingle pubblicitario (un claxon a 4 note, "Ta.ti.ta.ta", ben conosciuto all'epoca grazie al film "Le chemin du Paradis", seguito da una voce che acclamava "Ambre Solaire").

1954.jpg 1957.2.jpg 1975%20new%20packs.png 1990%20range.jpg storico_garnier_1951.jpg

Grazie alle ferie pagate, il sole non è più riservato solo ai privilegiati. Nasce l'era del tempo libero e Ambre Solaire ne è il primo simbolo. Ma Ambre Solaire e la sua campagna pubblicitaria vissero una sola estate di spensieratezza: la guerra era alle porte. Ambre Solaire cominciò ad essere venduto al mercato nero e il suo utilizzo cambiò: le donne cominciarono a spalmarlo sulle gambe per sostituire le calze, mentre gli uomini iniziarono ad usarlo sui capelli al posto della brillantina. 

Dopo un periodo difficile legato alla guerra, il sole riprese a brillare. I ricordi delle estati precedenti al conflitto e l'insolenza della campagna pubblicitaria di Ambre Solaire riuscirono a sopravvivere agli anni della guerra. La passione per la spiaggia ricominciò a farsi viva, e con lei il successo di Ambre Solaire.

Nel 1948 Eugène Schueller s'ispirò alle pin-up americane. La marca sposò allora le forme di Suzy, una giovane donna bionda, raggiante e abbronzata, con in testa un grande cappello di paglia e, per la prima volta, vestita solo di un bikini! Fotografata in piedi, Suzy venne riprodotta a grandezza naturale in migliaia di esemplari per fare pubblicità in tutti i punti vendita: profumerie e bazar da spiaggia. 

Image%20Pin-up.jpg pubblicit%C3%A0%201959.png storico_garnier_1947.jpg

Il successo fu tale che alcuni ammiratori iniziarono a rubare le figure di Suzy, costringendo i commercianti a legarle alle saracinesche. Ambre Solaire diventò un prodotto da sogno prima di essere un prodotto di consumo. Ogni anno o quasi una nuova pin-up accompagnava la marca: la saga è durata fino al 1984 con la top model Elle Mc Pherson, soprannominata "The Body".

Le pin-up di Ambre Solaire rimasero a lungo il simbolo delle vacanze estive, ma anche di quelle invernali. Infatti, nel 1948, apparve la prima pin-up degli sport sulla neve, in fuseaux da sci ma pur sempre in bikini! 

Iscriviti alla nostra newsletter
I video di Pinkblog Guarda di più
Altro su Attualità Leggi tutto