Un cervello ricreato interamente di tessuto: questa la seconda immagine della nuova campagna istituzionale di Reda, azienda biellese erede di una tradizione lunga 144 anni nella creazione e realizzazione di tessuti per il classico maschile. 

Dopo il cuore, simbolo dell'amore per la tradizione artigianale di Reda, ecco il cervello, metafora di una modalità di pensiero aziendale proiettata verso un continuo miglioramento della propria produzione. Cervello come proiezione verso un futuro ancora più consapevole del territorio e dell'ambiente, e fermamente ancorato all'ecosostenibilità. Reda si caratterizza infatti per una "filosofia verde", all'insegna di un minore impatto ambientale e di una riduzione nell'utilizzo delle risorse. 

L'intera nuova campagna Reda, impattante ed emozionante, ma al tempo stesso sofisticata, è declinata in tre soggetti, come se scampoli di prestigioso ed elegantissimo tessuto fossero cuciti insieme da un filo comune, ma diversificato, per cuore, cervello e polmoni. La campagna è stata ideata e realizzata da Red Cell, mentre le fotografie sono state affidate all'arte di Brigitte Niedermaier, fotografa altoatesina con studio a Parigi. 

"Questa seconda immagine, il cervello, è per noi di grande importanza, poiché crediamo fortemente nel valore Reda di "pensare" a tutto ciò che accompagna l'intero processo di creazione dei nostri tessuti – afferma Fabrizio Goggi, Responsabile della Comunicazione di Reda Rispettare l'ambiente e rendere i nostri processi produttivi ecosostenibili è per noi di grande rilevanza, quanto realizzare tessuti di ottima qualità". 

Iscriviti alla nostra newsletter
I video di Pinkblog Guarda di più
Altro su Attualità Leggi tutto