Italia Independent torna a Pitti Uomo per presentare la nuova collezione primavera/estate 2010. Il marchio di progetti di stile fondato da Lapo Elkann rivisita e attualizza la Provenza anni '60 – '70, ispirandosi per le proprie creazioni a quell'atmosfera raffinata che ha reso il sud della Francia famoso in tutto il mondo.

L'ispirazione di questa collezione si lega anche all'apertura del primo monomarca I-I avvenuta lo scorso maggio a Saint Tropez nella centralissima Rue Gambetta. 

L'influenza francese ha contaminato lo stile di Italia Independent che oggi si arricchisce di nuovi colori, righe, pois e dettagli sempre più sofisticati. La continua ricerca di materiali innovativi dona nuova vita alle linee classiche.

Emergono tra le nuove creazioni le due giacche tuxedo sartoriali, la prima in cui si abbina l'utilizzo del denim con una fodera a pois e la seconda in cui si abbina un originale tessuto windstopper (certificato Gore-Tex) a nastrature colorate.

Questi capispalla vengono abbinati a due cappelli realizzati a mano da Borsalino con gli stessi materiali dei tuxedo. La collaborazione tra I-I e lo storico marchio di cappelli si rinnova anche nella realizzazione di un Panama presentato in due versioni, il primo con la fettuccia bianca, rossa e verde e l'altro con la fettuccia bianca, rossa e blu, a sancire il forte legame che unisce Italia Independent e la Francia. 

La collaborazione con Arfango si rafforza e le driving shoes fatte a mano dal brand toscano sono declinate in due varianti: la prima in morbido scamosciato e la seconda in canvas. Entrambi i modelli sono caratterizzati da colori vivaci e da interni a pois. 

Tra i prodotti presentati per la prossima primavera/estate ritorna poi il classico outdoor jacket di I-I, riproposto in tre nuovi tessuti tecnologici, resi più vivaci da dettagli bicolore. Un'altra novità è rappresentata dal doppiopetto in maglia di cotone: un taglio tipicamente sartoriale viene qui realizzato in maglia grazie all'abilità di esperte mani artigiane.

"La ricerca e l'utilizzo di materiali innovativi sono due delle linee guida che accompagnano il lavoro di Italia Independent – afferma Lapo Elkann, Presidente di Italia Independent. "L'attenzione ai dettagli e la capacità di fondere elementi della tradizione sartoriale e artigiana con la modernità di tessuti dalle prestazioni all'avanguardia continuano ad essere i punti di partenza di tutte le nostre creazioni, come ad esempio il peacoat in fibra di carbonio con interno removibile marchiato Gore-Tex". 

Questo leitmotiv viene ripreso anche nella scelta dell'allestimento: Italia Independent è infatti presente nel Piazzale della Ghiaia con un innovativo motorhome verniciato camouflage, altro tema ripreso nella collezione. La modernità e la tecnicità del mezzo, uno Stralis Iveco, si contaminano con la tradizione, rappresentata dall'arredamento interno che unisce tavoli in cristallo con piedi realizzati utilizzando gomme da formula uno a mobili d'antiquariato e cristalliere.

"Con la scelta di allestire i nostri prodotti in un truck – conclude Elkannvogliamo comunicare il nostro essere in continuo movimento, il nostro desiderio di non volerci fermare e di ricercare sempre nuove strade".

Iscriviti alla nostra newsletter
I video di Pinkblog Guarda di più
Altro su Attualità Leggi tutto