Maurizio Miri, stilista italiano emergente, ha presentato la sua collezione per la primavera – estate 2010 durante la settimana della moda maschile di Milano, all'interno del progetto The White Club Homme.

I due concetti intorno ai quali ruota la collezione sono naturalità e italianità: colori, profumi, tessuti e lavorazioni dei capi, sempre raffinati e studiati nei dettagli, che uniscono ricerca e attenzione ai particolari con vestibilità e portabilità.

cardella.jpg miri%20p_e%2010%203.jpg miri%20p_e%2010%20bis.jpg

L'idea è quella di "coniugare la sartorialità degli anni '50, la vestibilità degli anni '60 e '80, il mood degli anni '70 con l'innovazione di oggi" per dirla con le parole del designer.

Una collezione pensata per un uomo che vuole esprimere sé stesso con i propri abiti, riscoprendo attraverso di essi la sua sensibilità. Per sottolineare le ispirazioni alla base della sua collezione Miri propone una special performance, in collaborazione con l'artista Giuliano Cardella che, nei tre giorni di White, infatti, ha creato tre tele, ispirate dalla collezione e dai tessuti utilizzati per i capi di Maurizio Miri.

Iscriviti alla nostra newsletter
I video di Pinkblog Guarda di più
Altro su Attualità Leggi tutto