La Primavera – Estate 2010 di Daniele Alessandrini si ispira ai fumosi jazz club di Soho e Notting Hill alla loro eleganza senza tempo, fatta di dettagli, impeccabile ed allo stesso tempo provocatoria, quella dei "Mods". 

Le silhouette sono slim, asciutte realizzate con tessuti leggeri come la seta lavata, il lino-cotone, impiegato negli abiti must-to-have della stagione. I colori sono quelli di Brighton: il sabbia, il blu, il bianco, i toni del rosso e quelli del verde, il blu royal ed i toni della carne.

alessandrini2.jpg

Curiosando nel guardaroba ritroviamo un capo che vuol essere interpretazione personale ed allo stesso tempo omaggio allo spirito ribelle del movimento, il Parka e Daniele Alessandrini ri-contestualizza questa giacca militare riconducendola alla sua funzione più basilare, un soprabito multiuso, dalle forti caratteristiche urbane.

Un interpretazione di 5 key pieces del guardaroba militare nel tipico kakhi green: parka, pantaloni,  bermuda, camicia e blouson a stampa camouflage. Le giacche della nuova collezione sfiorano il bacino e le forme si assottigliano mentre i pantaloni a costruzione classica, si colorano di quadri, righe e fantasie grazie all'uso di tessuti derivanti dalla camiceria.

Mentre le t-shirt, capo per eccellenza estivo, sono presentate in voille di cotone; ci si rivolge invece al 100% lino per la più classica polo. Stampe a fiori, fantasie ed un inedita stampa ad effetto cartolina disegnano quest'estate 2010 di Daniele Alessandrini.

A completare il look, una vasta selezione di mocassini, car shoes e loafers. I materiali più leggeri e morbidi, dal camoscio trattato al vitello si accompagnano agli inusuali canguro e bufalo mentre per i dandy, nelle calde sere esotiche, viene proposta una selezione di slippers in camoscio e pitone.

Iscriviti alla nostra newsletter
I video di Pinkblog Guarda di più
Altro su Attualità Leggi tutto