parliamo diSan Valentino

O di qua o di là. Supporter o detrattori? Pro o contro San Valentino? Oggi è la vigiglia, non avete più tempo per mentire a voi stesse/i: schieratevi.

Se siete tra quelli che lo festeggeranno, questo decalogo del Timesonline vi suonerà quanto meno inusuale, ma se ogni anno cercate di sopravvivere con ironia all’ondata di peluche, cioccolatini, brillantini, cuoricini ecc…scoprirete a vostra insaputa che fate parte di un club molto numeroso.

Ecco i dieci buoni motivi (per lei e per lui) secondo cui si è ben autorizzati ad odiare San Valentino. Cliccate sul continua per leggere.

Per Lei.

-Non potete lamentarvi di questa festa. Se lo fate essendo in coppia, passate per quelle in crisi. Se lo fate da single, passate per zitelle acide e senza cuore.

-Niente è peggio che ricevere da un tipo che vi piace un biglietto di auguri, con protagonista una pecorella e un gioco di parole con “pecora”.

-C’è tutto lo stress della preparazione dell’evento (ceretta alla perfezione, trucco e parrucco sensual ecc…) e la pressione di dover superarsi nell’inventare qualcosa di estremamente romantico. In piccolo come preparare un matrimonio, con l’aggravante che è nel freddo e piovoso Febbraio e si ripete ogni anno.

– Solo a San Valentino si trovano poesie orribili con rime come amore-cuore.

– Mostrarsi perfetti innamorati a San Valentino vi insinua il dubbio che tutti gli altri vivano rapporti più felici e facciano anche più sesso.

-Perchè quella tipa che vi sta proprio sull’anima riceverà un paio di Manolo Blahnik dal fidanzato e non appena questo si distrarrà vi bisbiglierà altezzosa “sono un pò volgari per me”.

-Perchè se ricevete un biglietto d’auguri o un bel mazzo di fiori sarà sicuramente da parte di qualcuno che detestate.

-Perchè tra donne scatta una competizione furibonda: la mia collega ha avuto un regalo più bello…argghhh…ma io sono andata a cena nel nuovo lussuoso ristorante in centro, tiè!..Ma si può vivere così?

-Perchè le probabilità che lui vi regali un completino intimo sono molto alte ed inversamente proporzionali alle probabilità che perdiate quei chili messi su da Natale…

-Perchè il rosa e gli strass si addicono solo alle bambine e agli stilisti italiani.

Per Lui.

-Perchè crollerà il cameratismo maschile: odierai quei “danarosi” che potranno garantirsi il migliore ristorante mentre tu ed altri mangerete cibi disgustosi in posti orribili pagando il doppio perchè è San Valentino.

-Perchè San Valentino fa fare cose stupide, come accendere candele…

-Perchè le donne vogliono che gli uomini facciano queste cose stupide, e se non le fanno si arrabbiano molto.

-Perchè ci costa troppo: tra fiori, cena, taxi…tanto vale darle i soldi in contanti…

-Perchè per chi si è appena conosciuto, festeggiare San Valentino significa doversi esporre troppo. Senza la ricorrenza si andava avanti mesi prima di chiedersi “perchè, noi abbiamo una storia?”

-Perchè dovete comprare capi di lingerie, indovinando modello, gusto personale, taglia e colore, senza perdere tempo ad ammirare la commessa.

-Perchè la sua mente sarà talmente concentrata sull’evento, che per le due settimane successive vi sentirete stupidi se durante una conversazione ci sarà un momento di silenzio.

-Perchè non basta un giorno solo l’anno per lo shopping compulsivo? Natale si può accettare, ma anche San Valentino…

-E i regali per gli uomini a San Valentino? Quali sono? Non ce n’è.

-Niente è peggio che vedere la tipa che vi piace non ridere al divertente biglietto di auguri che le avete mandato, con protagonista una pecorella e il giochino di parole con “pecora”.

Via | Timesonline
Foto | Flickr

Iscriviti alla nostra newsletter
I video di Pinkblog Guarda di più
Altro su Amore Leggi tutto