L'orgasmo sessuale femminile autoindotto con il pensiero: ma sarà divertente allo stesso modo?

"Ma quanta fantasia ci vuole, per sentirsi due?" Così cantava Gianna Nannini, raccontando un solitario pomeriggio di autoerotismo. Al di là della stimolazione vaginale e clitoridea, non molte sanno che esiste anche un auoterotismo di tipo mentale.

Nelle letteratura medica è assodato che le donne possano raggiungere l'orgasmo coinvolgendo solo la mente, fantasticando su pensieri erotici ed immagini mentali sessualmente stimolanti.

In un recente studio neurologico sull'orgasmo femminile, raggiunto attraverso il pensiero, gli studiosi hanno misurato l'attività cerebrale e del sistema nervoso autonomo.

Nello studio è emerso che durante gli orgasmi "mentali" il valore degli aumenti registrati nella frequenza cardiaca, pressione sanguigna, soglia del dolore, dilatazione delle pupille ed aree cerebrali è simile al valore riscontrato negli orgasmi vaginali autoindotti.

In pratica gli effetti che il sesso mentale provoca sul nostro corpo sono pari/simili a quelli del sesso genitale. Mi chiedo, è la biologia del nostro corpo e cervello ad essere così potente (come magari spesso ignoriamo) o la realtà sessuale che ci circonda talmente abbacchiante da doverla sfuggire?

Via | Jezebel
Foto | Self Love (Darkness prevails)

  • shares
  • Mail