Mal di schiena: le cause e quali terapie sono più efficaci

Soffrire di mal di schiena è un problema comune le cui cause, però, possono essere tra le più svariate. Vediamo le principali e quali cure sono indicate


Il mal di schiena è una delle sindromi dolorose più comuni, le cui cause possono essere tra le più svariate. All’origine di una lombalgia, di una cervicalgia, di una contrattura o di un colpo della strega ci possono essere traumi meccanici, colpi d’aria, difetti posturali o deviazioni della colonna vertebrale, ma anche, più occultamente, disturbi agli organi interni che si riflettono sulla schiena (ad esempio nella zona tra le scapole), provocando dolore.
Per poter curare un mal di schiena, quindi, bisogna innanzi tutto capire se il problema sia di natura muscolare o osteo-articolare. Nel primo caso probabilmente avremo bisogno solo di un po’ di riposo, impacchi di calore e massaggi con pomate con effetto analgesico e rilassante, in modo da decontrarre le fibre muscolari e allentare il dolore.

A livello preventivo, però, prima di ritrovarci bloccati e sofferenti, posiamo fare molto. Ad esempio effettuando regolari esercizi di stretching per mantenere la schiena elastica e ossigenare la muscolatura, cercare di mantenere sempre una buona postura anche se la nostra professione prevede che rimaniamo tante ore seduti (magari davanti ad un pc) o in piedi, evitare di aumentare troppo di peso (cosa che naturalmente affatica la colonna, che deve sopportare un peso eccessivo).

Anche ridurre il carico di stress – la tensione ci porta, senza rendercene conto, ad assumere posizioni contratte e innaturali che irrigidiscono la muscolatura delle spalle e del collo – è utile. Il mal di schiena può però essere anche determinata da problemi ossei o articolari, ad esempio possiamo avere un’ernia – schiacciamento di uno o più dischi intervertebrali che provoca la fuoriuscita di parte della polpa morbida interna – o una microfrattura, possiamo soffrire di artrosi o artrite (o periartrite), o infiammazioni dei nervi che solcano tutta la colonna (mialgia, nevralgie).

In tutti questi casi soltanto accurati esami diagnostici, come ecografie, risonanze magnetiche e radiografie possono aiutare i medici ad individuare il problema. Ognuna di queste lesioni può essere curata in modo diverso, ma ad esempio cicli di fisioterapia, o di chiroterapia possono sicuramente aiutare ad alleviare il dolore e contribuire a riallineare la colonna (ad esempio in caso di ernia), così come sedute da un bravo osteopata.

Infine, se il nostro mal di schiena è determinato da un problema interno – disturbi cardiaci, colite e malattie dell’intestino, infiammazioni genitali, endometriosi, problemi ovarici – dobbiamo risalire alla causa scatenante e curare quella. Talvolta, infine, un mal di schiena può essere scatenato da scarpe sbagliate, troppo strette, inadeguate, con tacchi troppo alti eccetera, quindi anche una revisione della nostra collezione di calzature può essere un primo passo verso la guarigione.

Foto| via Pinterest

  • shares
  • Mail