Tennisti gay? Ok solo se anonimi

Al sindaco di Milano Letizia Moratti non deve piacere troppo il tennis. Oppure non le piacciono granché i gay. Fatto sta che – a differenza del suo predecessore Gabriele Albertini, che pure non era proprio gay friendly – ha negato il patrocinio del Comune al torneo di tennis internazionale Italian gay open, organizzato dal gruppo

di

Al sindaco di Milano Letizia Moratti non deve piacere troppo il tennis. Oppure non le piacciono granché i gay.

Fatto sta che – a differenza del suo predecessore Gabriele Albertini, che pure non era proprio gay friendly – ha negato il patrocinio del Comune al torneo di tennis internazionale Italian gay open, organizzato dal gruppo milanese A.T.OMO (Associazione tennisti omosessuali).

Il torneo si svolgerà dal 7 al 10 settembre a Milano, ma l’assessore comunale allo Sport Giovanni Terzi aveva posto una condizione per concedere il patrocinio: che il torneo cambiasse nome, per includere anche gli eterosessuali.

Ovviamente la partecipazione è aperta a tutti, ma lo scopo è quello di accogliere e far socializzare le persone gay. Quindi: niente cambio di nome, niente patrocinio.

Vai Letizia!

I Video di Pinkblog

Beyoncé – Love On Top