Capelli a primavera: riflettere prima di tagliare

software per simulazione tagli di capelliAllo specchio, in un giorno di quasi primavera, quando tutto là fuori ispira al cambiamento, al positivo mutare delle cose e delle situazioni, viene voglia di rinnovarsi in qualche modo. Tendenzialmente a un proposito teorico (come promettersi di essere più grintose, più socievoli, meno nevrotiche o cose così), corrisponde un’ intenzione pratica (come iscriversi in palestra o rinnovare la biancheria intima).

Se, guardandovi allo specchio in fase pre-primaverile, vi sta venendo voglia di cambiare il vostro hair look - ormai sfibrato e depresso, reduce malaticcio di un inverno conservatore - se il taglio dei vostri capelli sembra aver fatto la muffa - come il cappotto che adoravate all’inizio della stagione e adesso vi fa schifo - è giunto il momento di andare dal parrucchiere per qualcosa di più di una semplice spuntatina.

Attenzione però: nel trapasso di stagione il parrucchiere può essere il vostro migliore amico o, al contrario, il vostro carnefice. Un errore di forbice in questo periodo può causare scompensi ormonali piuttosto pesanti. Se avete in mente un taglio drastico o una scalatura da piramide azteca, fatevi prima un preventivo sul sito Hairfinder, dove, mediante un software virtuale, potete valutare gli effetti di un taglio o di una tinta su campioni di facce programmate sulla base dei vostri lineamenti, prendendo spunto dal look di personaggi famosi, o addirittura caricando direttamente una vostra foto.

Andiamoci piano coi colpi di testa, che la primavera è una meraviglia bastarda.

  • shares
  • Mail