La collezione spring – summer 2010 di Giorgio Armani presentata alla Milano Moda Donna si incentra sul corpo e sul suo linguaggio, gli abiti si trasformano e la classicità si accende di creatività, tanto colore, nuove forme e linee.

Gli abiti di Armani rimangono armonici, ma acquistano forza nel taglio e nella costruzione, si fanno più esuberanti e al tempo stesso mantengono la loro sontuosità. Tra colori e rimandi, corposità dei tessuti ed eleganza.

La novità della collezione di Armani è proprio nella nuova struttura dell'abito, decomposto e ricostruito senza svolazzi, che rimanda al mondo dell'arte e della Bauhaus: la pulizia delle linee e si ritrova nel taglio geometrico e scampanato della gonna che crea movimento e sottolinea la tridimensionalità del corpo.

Una nuova freschezza e gambe scoperte: tutto è corto e sempre sopra il ginocchio, mentre le giacche sono lineari e giocano sui grafismi, mescolando sofisticate sfumature neutre, grigio, blu, verde, un inedito color iris, un rosso a basso voltaggio.

Tantissimi i vip accorsi a celebrare un nuovo successo di Re Giorgio: primi fra tutti (vedi foto) Roger Federer e Anna Wintour.

Iscriviti alla nostra newsletter
I video di Pinkblog Guarda di più
Altro su Attualità Leggi tutto