UK, il Principe William condanna l’omofobia

Kensington Palace ha subito commentato la partecipazione di William sottolineando il suo impegno nella lotta contro il bullismo nelle scuole.

Il Principe William ha preso poche ore fa una posizione contro l’omofobia durante la sua visita all’accademia Hammersmith di Londra. Il futuro re d’Inghilterra ha incontrato i numerosi studenti e preso parte a una sessione dedicata alla lotta al bullismo e all’omofobia, rispondendo alle domande dei giorni studenti e dando consigli e suggerimenti per affrontare i bulli.

Si tratta di una importante prima volta per la famiglia reale britannica, che non ha mai preso una posizione chiara a favore del matrimonio tra persone dello stesso sesso e dei diritti per la comunità LGBT (molti dei Paesi del Commonwealth hanno delle leggi contro i gay). Stavolta, però, William si è esposto e ha spiegato ai giovani partecipanti come reagirebbe davanti a un episodio di bullismo omofobico:

Inizierei confortando la vittima e confrontando il bullo.

Subito dopo la visita del Principe William, un portavoce di Kensington Palace ha commentato

Spera che questo aiuterà a destigmatizzare i problemi di bullismo nelle scuole. Gli piace l’idea di una rete di supporto che impedisca a ogni bambino o giovane a soffrire in silenzio.

Anche se l’intervento di William e la precisazione di Kensington Palace possono sembrare di poco conto, per il Commonwealth si tratta di un primo e importante passo verso una presa di posizione netta nei confronti dei diritti LGBT.

I Video di Pinkblog

Eni: Palazzo Mattei si colora di arancione contro la violenza sulle donne