Considerato il primo dramma gay della storia del teatro moderno, Saul venne scritto da André Gide nel 1895, pubblicato nel 1906 e rappresentato per la prima volta solo nel 1922. Una rappresentazione avvenuta di fronte ad una critica ed un pubblico profondamente contrariati dall’amore omosessuale che affiorava apertamente e senza restrizioni sia nel vecchio re Saul per il bellissimo Davide, destinato a succedergli sul trono di Israele, che nella appassionata storia tra Gionata, figlio del re, e Davide stesso.

Un dramma a tinte fosche che vede la discesa progressiva ed inarrestabile nella follia dell’anziano monarca, assediato sempre più dai suoi mille demoni, la morte tragica di quasi tutti i protagonisti ed infine il trionfo di Davide, destinato fin dall’inizio a diventare il nuovo sovrano di Israele.

Iscriviti alla nostra newsletter
I video di Pinkblog Guarda di più
Altro su Arte e cultura Leggi tutto