La Fly First Class, società americana, ha aperto nuove rotte transoceaniche grazie a diversi aerei ora d’istanza tra lee Bermuda e la costa orientale degli Stati Uniti.
Si tratta dell’ennesima conferma che i voli privati, visto il relativo abbattimento dei costi, rappresentano un mercato in grande espansione grado di attrarre molti passeggeri, stufi dei check-in e le code degli aeroporti.

La società dispone di una flotta di 14 arei, di cui i modelli più grandi sono i Gulfstream ed i Challenger, in grado di trasportare fino ad 11 persone.
Un modo di volare che si avvicina sempre più alle esigenze di molti, non più esclusiva di ricchissimi petrolieri.
Via | Europetravelnews.com

Iscriviti alla nostra newsletter
I video di Pinkblog Guarda di più
Altro su Viaggi Leggi tutto