Alla 69esima Mostra di Cannes, Mademoiselle di Park Chan Wook ha ottenuto un fragorissimo e grande applauso finale. Una storia dove nulla è come appare ed i personaggi rivelano – in un forte e violento chiaroscuro – aspetti inattesi e contrastanti.

L’aggettivo scandaloso tuttavia è già stato affibbiato al film (che lo ricordiamo en passant è ambientato in Corea negli anni ’30 durante l’occupazione giapponese) per la presenza di una roventissima scena d’amore lesbico tra le due giovani protagoniste.

Iscriviti alla nostra newsletter
I video di Pinkblog Guarda di più
Altro su Cinema Leggi tutto