Come curare la pianta fiore di vetro, regina dei balconi fioriti

Se volete mettere un po’ di fiori in balcone, pensate alla pianta fiori di vetro, facile da curare.

In primavera e d’estate sbocciano sui balconi, fiori e piante di ogni tipo a rallegrare la stagione calda. Una delle piante più diffuse, forse perchè facile da coltivare e curare, è l’Impatiens, conosciuta perlopiù con il nome di fiore di vetro. Il nome latino dal significato di “impaziente” deriva da una particolare caratterista dei frutti: se vengono toccati si aprono di scatto -quasi fossero impazienti di aprirsi- e diffondono i propri semi.

I fiori di vetro sono da giardino e producono fiorellini da marzo fino ai primi freddi autunnali, e prosperano nelle aiuole del Nord America, in particolare nelle zone ombreggiate. Sono utilizzate anche come piante decorative, sistemati nei cesti appese alle finestre o alle pareti delle terrazze, anche qui da noi.

Ci sono 850 specie diverse di questa piantina originaria dell’Asia e dell’Africa. E’un pianta bassa -cresce dai 20 ai 60 centimetri-, con fiori che possono essere di diversi colori, come il bianco, rosso, rosa, viola, corallo, viola, giallo, ma anche screziati o bicolori.

Come curarla? Sopporta molto bene le temperature elevate ma non tollera molto il gelo e le correnti d’aria eccessive. Predilige terreni ben drenati,e ama la penombra. Può essere tenuta anche in casa, in quel caso ha bisogno di piena luce. In primavera e estate bisogna innaffiarla spesso, ma senza inzupparla. In autunno e in inverno s’innaffia molto meno frequentemente. Nel caso che le radici siano cresciute troppo l’Impatiens va rinvasata in primavera. Se volete seminarla voi, il periodo ideale è il mese di marzo.

Via | Leserre
Foto | Flickr