Meglio la ciccia dell'osso, parola di Beyonce

La notizia in questione si potrebbe ascrivere alla categoria "Anche i ricchi piangono", citando la madre di tutte le telenovele sudamericane di cui la mia cara nonna era fan accanita. Sentire che la bella Beyonce Knowles (leader delle Destiny's child, ora cantante solista ed attrice) si lamenta per i troppi chili persi, scatena in me un rilascio di endorfine che solo un trancio di pizza fumante saprebbe eguagliare.

E' la riscossa di noi comuni mortali che ci affanniamo tra palestre e "lunedì-di-diete" combattendo i chili di troppo, accecate dal martellamento pneumatico - neanche troppo subliminale - di modelli estetici femminili ai limiti dell'anoressia.

In Dreamgirls, il film sulla storia delle Supremes, la bella Beyonce ha dovuto perdere circa 10 chili per "entrare" nel personaggio di Deena Jones, patendo la fame nera, come ci aveva raccontato la nostra Justine. Il problema è che adesso, con 10 chili di meno Beyonce non si piace più, non si sente femminile nè tanto meno sexy.

Nonostante nell'ambiente dello show-biz - citando la sua intervista su Metro - tutti le ripetano "Oh mio Dio stai benissimooo!" lei non ne è proprio convinta, anche perchè in quanto donna di colore vede le curve come prerogativa della sua bellezza e femminilità. In effetti un fisico come il suo - a prescindere dall'essere bianca o di colore - è parecchio mortificato da 10 chili in meno, in fondo un pò di opulenza nei punti giusti può solo valorizzare un corpo femminile, a mio avviso...mio e della tavoletta di cioccolato al mio fianco.

Comunque riflettevo che noi donne, sia le celebrità che le comuni mortali, al di là di condividere il costante problema di piacere a noi stesse (quando ci vediamo magre, quando grasse, quando invecchiate ecc... ) abbiamo un altro grande punto di convergenza nella vita di tutti i giorni, un'altrettanto costante presenza di str***i/e che non mancano mai di dirti "ma stai benissimo!" anche quando sembri uscita dalla casa del terrore al Luna Park.

  • shares
  • Mail