“Una transessuale non può essere violentata”, parole di un giudice svedese

Una transessuale non può essere violentata, ecco la sentenza di un giudice svedese, leggi la storia su Queerblog.

Sentenza shock dalla Svezia. Un uomo è stato prosciolto dall’accusa di stupro da parte del giudice che ha seguito il caso. Il motivo? Una vera assurdità… La vittima, infatti, è una transessuale e quindi, secondo l’insensato pensiero dell’uomo, la violenza dell’atto sessuale in sè non poteva essere completo.

Il tutto è avvenuto a Orebro, a duecento chilometri da Stoccolma. Rischiava dieci anni di carcere all’inizio del processo ma il giudice rischia di annullare ogni possibile accusa, dopo aver commentato così il tutto:

“È impossibile che abbia commesso l’atto perché la vittima è biologicamente un uomo”.

La sentenza non è ancora definitiva ma i presupposti non sono decisamente promettenti…

Ultime notizie su Omofobia

Tutto su Omofobia →