Come si pulisce la verza e come si taglia

Il cavolo verza o semplicemente la verza è una verdura da fare cotta per preparare antipasti, arricchire primi piatti o accompagnare secondi. I consigli su come pulirla.

La verza è una verdura da fare cotta per arricchire primi piatti o accompagnare secondi. Golosississimi sono il riso con la verza, una sorta di zuppa o i fagottini da riempire con tutto ciò che piace di più. Non vi viene l'acquolina in bocca solo a pensarli in un piatto da portata ripieni di carne o formaggio?

come-pulire-verza

Ma come si pulisce la verza e si taglia?
Il cavolo verza è composto da una serie di foglie molto strette tra loro che devono essere pulite molto bene. Prima di tutto eliminate un paio di strati di foglie esterne che saranno più dure o rovinate, lasciando solo le parti più tenere. Le foglie esterne di solito non si buttano ma si mettono via per la preparazione di riso o zuppe, o anche per la preparazione di involtini.

Poi tagliate la verza a metà nel senso della lunghezza, e ancora ogni parte in due spicchi di uguali dimensioni. Con il coltello togliere il fusto interno di ogni spicchio. A quel punto lavate le parti sotto l'acqua corrente. Se dovete farla in padella, o metterla in salamoia e trasformarla in crauti basta tagliarla a striscioline. Se invece volete prepararla gratinata al forno, basta tagliarla in maniera grossolana e dopo averla cotta in acqua bollente per circa 8 minuti scolarla bene, sistemarla in una pirofila con formaggio, parmigiano, olio extra vergine, un pochino di pangrattato, e infornarla. Vedrete che delizia.

Inoltre non dimenticate che è ricca di fibre, vitamina C e sali minerali. Per cui è bene metterla nel menù, in quanto golosa e sana.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail