Femminilità etnica e sensuale per la collezione S/S 2010 di Sebastian

Comincia dalle Vie della Seta, crocevia del commercio tra oriente e occidente, il viaggio-tendenza di Sebastian. E’ un insieme variopinto di colori rubati al legno, alla terra, alle pietre. I tacchi sono supportati da comodi plateau, fasce colorate avvolgono il piede, il cuoio è tramato a taglio vivo e accostato al giallo e al verde,

sebastian_009.jpg

Comincia dalle Vie della Seta, crocevia del commercio tra oriente e occidente, il viaggio-tendenza di Sebastian. E' un insieme variopinto di colori rubati al legno, alla terra, alle pietre.

sebastian_001.jpg sebastian_002.jpg sebastian_003.jpg sebastian_004.jpg sebastian_005.jpg sebastian_006.jpg sebastian_008.jpg

I tacchi sono supportati da comodi plateau, fasce colorate avvolgono il piede, il cuoio è tramato a taglio vivo e accostato al giallo e al verde, disegnando mignon di gabbie e intrecci. Le tomaie multicolor nei toni caldi dei tramonti, sono declinate su forme anni '60 dai tacchi a colonna con inserti in metallo dorato.

Trafori nelle pelli, tessuti glitterati, accessori metallici evocano la personalità grintosa ed energica che da sempre contraddistingue la donna Sebastian. Una collezione primavera – estate 2010 che avvolge la nuova femminilità in uno spirito etnico, forte e sensuale.