Ambra, madrina criticata a Venezia

Non c’è Ambra senza polemiche, non c’è polemica senza Ambra. E’ così da sempre, fin dal suo esordio a quella che è rimasta per noi tutti una trasmissione di culto (e per alcuni di formazione), come “Non è la Rai”. E’ un karma o qualcosa di simile. Se canta, e perché canta. Se balla, e

Non c’è Ambra senza polemiche, non c’è polemica senza Ambra. E’ così da sempre, fin dal suo esordio a quella che è rimasta per noi tutti una trasmissione di culto (e per alcuni di formazione), come “Non è la Rai”. E’ un karma o qualcosa di simile. Se canta, e perché canta. Se balla, e come le viene in mente di ballare. Se presenta, che brutto quel programma. Se recita, si vabbè brava ma ora non esageriamo.

Appena arrivata a Venezia, dove presenzierà al Festival del Cinema in veste speciale di madrina, Ambra Angiolini è stata già investita da diverse critiche. Il punto è che c’è chi sostiene che sia assurdo che sia stata scelta proprio lei come madrina, visto che recita da 2 minuti (e poco importa se ha vinto tutti i premi del settore). Le critiche più feroci arrivano da Tullio Kezich, critico cinematografico, che sul settimanale di gossip “Chi” (e non su un magazine specializzato), ha definito Ambra “il nulla con il vento in poppa”. Persino il suo pigmalione Gianni Boncompagni ha dichiarato che la scelta di Ambra come madrina deve essere stata dettata dal fatto che “Non c’era niente di meglio in giro. Noi italiani siamo poveracci. Fosse per me, la farei Papa”. Ed Emilio Fede durante il suo “personalissimo” tg di ieri sera non ha risparmiato battutine al vetriolo e palesi frecciate alla ex bambina prodigio della tv italiana. Pare che siano tutti contenti e soddisfatti del suo nuovo ruolo di attrice dotata, ma che molti ne siano anche infastiditi perché la ritengono sopravvalutata. Ambra risponde pacata (al nulla con il vento in poppa risponde ironica ”un soffio di vento con questo caldo ci vuole”) a questa valanga di critiche in questa intervista a Repubblica. Un po’ perché ormai è una mamma, un po’ perché davvero in questo è veterana e sa come prendere certi attacchi.

Noi come sempre le rinnoviamo il nostro appoggio (che lei non ci fa mai mancare). Non possiamo fare altro che ammirarla nel suo look Armani (nella foto all’arrivo in Laguna) e farle il nostro in bocca al lupo per questa bellissima esperienza. E su Venezia avrete presto notizie dal nostro corrispondente in loco. Che il Festival abbia inizio.